GustavoRinaldi’s Academic Site


Macro 1
Advertisements

93 Comments so far
Leave a comment

La definizione del PIL di un paese dal lato del reddito,come può essere descritta:
1)La somma dei redditi al netto delle imposte indirette;
2)La somma delle produzione nell’economia in un dato periodo;
3)La somma di tutti i redditi da lavoro;
4)La somma del valore aggiunto nell’economia in un dato periodo;
5)La somma dei redditi nell’economia in un dato periodo;
___________________________________________
G.R.
Va bene.

Comment by Francesca Mensa

Dalla fine degli anni 80 – inizio anni 90, l’economia giapponese è entrata in recessione. Quale è stata la principale causa che ha portato a questo?:
1) la situzione del sistema bancario
2) i cambiamenti dei prezzi azionari giapponesi
3) tassi d’interesse troppo alti
4) tasse elevate
5) restrinzione della domanda
(CAP 1)
_________________________________________________
GR: Va Bene

Comment by Riccardo Cottone

Cosa s’intende per disavanzo di bilancio di un Paese?:
1)il rapporto fra il livello di produzione dell’intera economia del paese e il suo tasso di crescita
2)la differenza tra la spesa e le entrate del governo
3)una brusca fermata nelle entrate dello Stato
4)eccedenza delle importazioni sulle esportazioni
5)diminuzione della produzione aggregata nel tempo
————————————————–
Va bene.
GR

Comment by Riccardo Cottone

Il Prodotto Nazionale Netto è definito come:

A. PNL + i redditi netti dall’estero
B. PNL – consumo di capitale fisso
C. Somma dei redditi nell’economia in un dato periodo di tempo
D. PNL – consumo di capitale variabile
E. Valore di mercato dei beni e servizi finali prodotti dalla forza lavoro e dagli altri fattori produttivi forniti dai residenti del paese

—————————–
G.R. va bene
——————————–
________________________________________________________
Comment by Nadia Tavella October 20, 2008 @ 4:30 pm |Edit This

Comment by gustavorinaldi

Lezione 1
Negli ultimi quaranta anni il tasso di disoccupazione europeo è:
1. Passato da un livello molto superiore ad un
livello molto inferiore rispetto a quello
statunitense.
2. Passato da un livello molto inferiore ad un
livello molto superiore rispetto a quello
statunitense.
3. Sempre stato superiore rispetto a quello
statunitense.
4. Sempre stato inferiore rispetto a quello
statunitense.
5. Nessuna delle precedenti.

————————————
G.R. Va bene.
____________________
Comment by Daniele Pepe October 20, 2008 @ 4:39 pm |Edit This

Comment by gustavorinaldi

Capitolo 1
Si ricerchi la parte che completa correttamente l’affermazione.
Con disavanzi di bilancio prolungati nel tempo:
1. per un dato ammontare di risparmio privato, quanto più il governo prende a prestito, tanto più rimane per l’investimento privato.
2. avremo minore accumulazione di capitale e di conseguenza meno produzione in futuro.
3. avremo invece maggiore accumulazione di capitale e perciò maggiore produzione in futuro.
4. le imposte difficilmente verranno aumentate con il passare del tempo.
5. la spesa pubblica e tagli fiscali non influiscono in alcun modo sul disavanzo.

VA BENE GR
Comment by Rege Elvis October 22, 2008 @ 1:47 pm |Edit This

Comment by gustavorinaldi

LEZ 1. Il reddito disponibile è:
a)il reddito derivante dalla produzione di beni e servizi da parte dei residenti di un Paese
b)il reddito effettivo percepito dagli individui
c)il reddito che rimane dopo che i consumatori hanno ricevuto i trasferimenti e pagato le imposte dovute al fisco
d)il reddito ricevuto dai residenti di un Paese da attività finanziarie estere
e)il valore del reddito che, sostituito ai redditi presenti e futuri, non ne altera il valore presente scontato

_________________________
GR.
Va bene
Comment by Enrica Vaglienti October 23, 2008 @ 7:19 pm |Edit This

Comment by gustavorinaldi

Riferimento: capitolo 1 paragrafo 2. L’Unione Europea

Quale tra i seguenti effetti causati dall’Euro, potrebbe portare con sé qualche costo economico?

1-Importanza simbolica di una moneta comune.
2-Abolizione delle variazioni dei tassi di cambio, per acquisti e vendite che avvengono tra gli stati dell’“area euro”.
3-Cessazione della necessità di cambiare moneta per viaggiare tra i paesi europei che hanno adottato l’euro.
4-Creazione di una grande potenza economica del mondo.
5-Politica monetaria comune e stesso tasso d’interesse in tutti i paesi europei.

G.R. : Si’
Comment by Riccardo Cavazzana October 24, 2008 @ 4:43 pm |Edit This

Comment by gustavorinaldi

lezione1
se un individuo acquista un automobile nuova ed una usata
a)il PIL aumenta
b)il PIL rimane invariato
c)il PIL diminuisce
d)il PIL nominale aumenta ma non quello reale
e)nessuna delle precedenti
GR:
VA bene.
Comment by christian brusa October 25, 2008 @ 12:19 pm |Edit This

Comment by gustavorinaldi

lez1
il valore aggiunto è dato:
a)dalla somma del costo dei beni intermedi e del costo del lavoro
b)dalla differenza tra le vendite totali e le scorte
c)dalla differenza tra la produzione totale e acquisti di beni intermedi
d)dalla differenza tra le vendite totali e il costo dei fattori produttivi
e)nessuna delle precedenti

_______________________________________________
Va Bene.
GR

Comment by michele

LEZ 1. Il reddito disponibile è:
a)il reddito derivante dalla produzione di beni e servizi da parte dei residenti di un Paese
b)il reddito effettivo percepito dagli individui
c)il reddito che rimane dopo che i consumatori hanno ricevuto i trasferimenti e pagato le imposte dovute al fisco
d)il reddito ricevuto dai residenti di un Paese da attività finanziarie estere
e)il valore del reddito che, sostituito ai redditi presenti e futuri, non ne altera il valore presente scontato
___________________________________________
G.R.
OK va bene

Comment by Enrica Vaglienti

Il tasso di inflazione è:
1)Il rapporto dei prezzi tra l’anno t e l’anno t-1;
2)Il tasso di crescita dei prezzi;
3)Il rapporto dei prezzi tra l’anno t e l’anno t+1;
4)Il tasso di crescita del prezzo medio dei beni nell’economia;
5)L’indice dei prezzi al consumo.
___________________________________________
Rifiutata perche’ ambigua
(2 risposte esatte).
GR

Comment by Simone Russo

cap 1 27-10-08
Che cosa si intende per tasso di disoccupazione?
1.il livello di produzione dell’intera economia e il suo tasso di crescita
2. la proporzione di lavoratori nell’economia che non sono occupati e stanno cercando un lavoro
3. la proporzione di lavoratori nell’economia che sono occupati e quindi non cercano un lavoro
4. il tasso al quale il il prezzo medio dei beni nell’economia accresce nel tempo
5.il numero di persone senza possibilità di consumo
——————————————————
G.R.:
Va bene

Comment by elisa gilli

Il Prodotto Nazionale Netto è definito come:

A. PNL + i redditi netti dall’estero
B. PNL – consumo di capitale fisso
C. Somma dei redditi nell’economia in un dato periodo di tempo
D. PNL – consumo di capitale variabile
E. Valore di mercato dei beni e servizi finali prodotti dalla forza lavoro e dagli altri fattori produttivi forniti dai residenti del paese
______________________________________________
G.R:
Va Bene

20 ottobre 2008

Comment by Nadia Tavella

QUALI SONO STATE LE CONSEGUENZE POLITICHE MACROECONOMICHE DELLA RECESSIONE DEL 2001 NEGLI STATI UNITI?
· Sono aumentati i tassi d’interesse
· Sono diminuiti i tassi d’interesse ma sono aumentate le imposte
· Sono aumentate le importazioni
· Sono diminuite le imposte
· Nessuna affermazione delle precedenti è veritiera
Rif cap 1 par 1
—————————————————–
G.R.
RIFIUTATA PERCHE’ POCO CHIARA

Comment by luigi cottino

CAP 1

Crocettare la risposta errata:

La spesa pubblica…
1. riguarda acquisti di beni e servizi da parte della P.A. più le retribuzioni ai pubblici dipendenti.
2. Le spese per la cassaintegrazione fanno parte della spesa pubblica
3. Non include i trasferimenti alle famiglie ed alle imprese
4. Non include i pagamenti per interessi sul debito pubblico
5. Concorre al calcolo del PIL
____________________________________________
G.R.

Va Bene

Comment by Amparore Elisa

Lezione1
Il prodotto interno lordo(Y) NON è
1.dato dalla somma di consumi, investimenti e spesa pubblica
2.la somma dei redditi nell’economia in un dato periodo
3.il valore di beni e servizi finali prodotti nell’economia in un dato periodo
4.la somma dei fatturati delle imprese dell’economia in un dato periodo
5.la somma del valore aggiunto delle imprese dell’economia in un dato periodo
—————————————-
GR: Va bene

Comment by Mourglia Elisa

Lezione1

Il prodotto interno lordo(Y) NON è:

1.dato dalla somma di consumi, investimenti e spesa pubblica
2.la somma dei redditi nell’economia in un dato periodo
3.il valore di b/s finali prodotti nell’economia in un dato periodo
4.la somma dei fatturati delle imprese dell’economia in un dato periodo
5.la somma del valore aggiunto delle imprese dell’economia in un dato periodo
_____________________________
G.R.
Va Bene.

Comment by Mourglia Elisa

CAPITOLO 1

Correzione della domanda, ho aggiunto la 5 opzione che non avevo messo

Cosa non è il CERI?

1) Y = C + I + G
2) Y = C + I + G + X – M
3) PIL + X = C + I + G + M
4) PIL +M = C + I + G + X
5) PIL – X = C + I + G – M
____________________________________________
GR: va bene

Comment by Luana Pautasso Grosso

LEZIONE 1
Il prodotto nazionale lordo:
A)non comprende il valore dei servizi
B)non comprende il valore dei beni finali
C)non comprende nè il valore dei beni finali, nè il valore dei beni intermedi
D)considera solo ciò che è prodotto e poi venduto nel Paese
E)considera anche i redditi netti dall’estero.
__________________________________________
G.R.
Va Bene

Comment by Veronica Artale November 7, 2008 @ 11:09 am

Comment by Veronica Artale

CAPITOLO1

Il reddito nazionale netto

a)è sempre inferiore al prodotto nazionale;
b)è sempre uguale al prodotto nazionale meno le imposte indirette;
c)dovrebbe essere uguale al prodotto nazionale ma c’è sempre qualche discrepanza statistica;
d) è uguale al reddito personale meno le imposte indirette;
e)è uguale a reddito personale più le imposte indirette
_________________________________________
GR: va bene

Comment by Francesco Conca

Il tasso annuo di variazione del livello dei prezzi è anche detto:
a)tasso di inflazione
b)tasso di disoccupazione
c)tasso medio di crescita della produzione
d)tasso medio di disoccupazione
e)tasso annuo di crescita del PIL reale

GR: OK

Comment by Elisa Blanc

DEFINIZIONE DI PIL: IL PIL DEL VALORE AGGIUNTO è PARI A:
a) al valore della produzione lorda
b) al valore della produzione al netto dei beni intermedi(lavoro compreso)
c) al valore della produzione al netto dei beni intermedi(lavoro escluso)
d) al valore della produzione al netto dei beni finali
e) al valore della produzione
__________________________________________
RIFIUTATA: Linguaggio non corretto

Comment by Manuela Giacomino

LA PRODUZIONE NEL MEDIO PERIODO DA COSA DIPENDE?
a) solo dalla domanda
b) dalla variazione di domanda e offerta dei beni e servizi
c) dai fattori che operano dal lato dell’offerta
d) dalla forza lavoro
e) dalla tecnologia
______________________________________
G.R. Va bene, ma inerente Lezione 2.
Pregasi aggiungere domanda inerente lezione 1

Comment by Manuela Giacomino

Il deflatore del PIL è definito come;
A) la variazione assoluta del PIL nominale
B) la variazione relativa del PIL nominale
C) il rapporto fra la variazione assoluta del PIL nominale e la variazione assoluta del PIL reale
D) il rapporto tra il PIL nominale e il PIL reale
E) il rappporto tra il PIL reale e il PIL nominale
____________________________________________________
GR: Va Bene

Comment by Marco Cerabona

CAPITOLO 1
In considerazione alla New Economy segnalare l’unica risposta esatta:
1) si è verificata nel 1997
2) è stata seriamente messa in discussione dai caratteri della recessione del 2001
3) si basava su una temporanea crescita economica
4) si riferiva alle ottimali performance riguardanti la crescita, il tasso medio di disoccupazione e il tasso medio di inflazione a livello mondiale
5) si iniziò a parlare di New Economy perché si era appena usciti da una lunga recessione
———————————————————
G.R.
Rifiutata, per problemi linguistici.
Correggere il linguaggio.

Comment by Mara Breuza

LEZ 1. Il reddito disponibile è:
a)il reddito derivante dalla produzione di beni e servizi da parte dei residenti di un Paese
b)il reddito effettivo percepito dagli individui
c)il reddito che rimane dopo che i consumatori hanno ricevuto i trasferimenti e pagato le imposte dovute al fisco
d)il reddito ricevuto dai residenti di un Paese da attività finanziarie estere
e)il valore del reddito che, sostituito ai redditi presenti e futuri, non ne altera il valore presente scontato

PUBBLICATA IL 23/10/2008 ALLE 7:19 PM

Comment by Enrica Vaglienti

Il tasso di inflazione è:
1)Il rapporto dei prezzi tra l’anno t e l’anno t-1;
2)Il tasso di crescita della produzione;
3)Il rapporto dei prezzi tra l’anno t e l’anno t+1;
4)Il tasso di crescita del prezzo medio dei beni nell’economia;
5)L’indice dei prezzi al consumo.
____________________________________
G.R. Si’.

Comment by Simone Russo

Correzione della domanda soprariportata e rifiutata:

In considerazione alla New Economy segnalare l’unica risposta esatta:
1) si è verificata nel 1997
2) la sue esistenza è stata seriamente messa in discussione dai caratteri della successiva recessione del 2001
3) si basava su una temporanea e breve crescita economica
4) si riferiva alle ottimali performance riguardanti la crescita della produzione, il tasso medio di disoccupazione e il tasso medio di inflazione a livello mondiale
5) si iniziò a parlare di New Economy perché si era appena usciti da una lunga recessione
__________________________
NO. “In considerazione a” non mi risulta essere un’ espressione italiana, comunque se lei mi trova qualche testo di un autore italiano che la utilizza, sono disposto a ricredermi. In italiano conosco l’espressione “riguardo a “. Puo’ sostituire quella nella sua domanda e ripresentare la domanda.
Attenzione all’ortografia delle altre parole (sua – sue).

Comment by Mara Breuza

Il tasso al quale il prezzo medio dei beni cresce nel tempo è :
1)tasso di inflazione
2)tasso di disoccupazione
3)tasso di crescita della produzione
4)tasso annuo di crescita del PIL reale
______________________________
G.R.
NO
Le risposte devono essere 4 e il tema ora e` gia’ stato abbastanza utilizzato.

Comment by Martina Lesna

Segnalare la risposta errata in considerazione al PNL
1) è il Prodotto Nazionale Lordo
2) è il valore di mercato dei beni e servizi finali prodotti dai fattori produttivi forniti dai residenti del paese
3) è pari a PIL + redditi netti dall’estero
4) può anche essere calcolato il PNL pro capite
5) teoricamente è uguale al RNN (Reddito Nazionale Netto)
___________________________
GR No
Domanda interessante, ma “in considerazione a” non mi risulta essere un’ espressione italiana. In italiano conosco l’espressione “riguardo a “. Puo’ sostituire quella nella sua domanda e ripresentare la domanda.

Comment by Mara Breuza

Domanda corretta:

Riguardo alla New Economy segnalare l’unica risposta esatta:
1) si è verificata nel 1997
2) la sue esistenza è stata seriamente messa in discussione dai caratteri della successiva recessione del 2001
3) si basava su una temporanea e breve crescita economica
4) si riferiva alle ottimali performance riguardanti la crescita della produzione, il tasso medio di disoccupazione e il tasso medio di inflazione a livello mondiale
5) si iniziò a parlare di New Economy perché si era appena usciti da una lunga recessione
________________________________
GR: NO correzioni non apportate.

Comment by Mara Breuza

Domanda corretta:

Segnalare la risposta errata riguardo al PNL
1) è il Prodotto Nazionale Lordo
2) è il valore di mercato dei beni e servizi finali prodotti dai fattori produttivi forniti dai residenti del paese
3) è pari a PIL + redditi netti dall’estero
4) può anche essere calcolato il PNL pro capite
5) teoricamente è uguale al RNN (Reddito Nazionale Netto)
______________________________
GR SI’

Comment by Mara Breuza

La macroeconomia studia
1) la produzione e i prezzi nei singoli mercati
2) la produzione ma non i prezzi nei singoli mercati
3) le variabili economiche aggregate
4) le variabili economiche non aggregate
5) nesuna delle precedenti
_____________________________
GR: NO
7) da ora in poi non possono includere “nessuna delle precedenti” come una delle 5 risposte
e-mail del 26 febbraio 2009

Comment by Gian Luca Olivero

Domanda corretta

La macroeconomia studia
1) la produzione e i prezzi nei singoli mercati
2) la produzione ma non i prezzi nei singoli mercati
3) i prezzi ma non la produzione nei singoli mercati
4) le variabili economiche aggregate
5) le variabili economiche esogene
___________________________
GR: va bene

Comment by Gian Luca Olivero

Quale di questi paesi è entrato a far parte dell’Unione Europea nel 2001?
A) Danimarca
B) Grecia
C) Svezia
D) Regno Unito
E) Francia

___________________
GR: Nessuno,
domanda respinta.

Comment by Andreolotti Roberta

Lezione 1

In che modo avviene la recessione?

1. se diminuisce la produzione
2. se diminuisce il tasso di disoccupazione e aumenta la produzione
3. se aumenta il tasso di inflazione
4. se diminuisce la produzione, il tasso di inflazione e il tasso di disoccupazione
5. nessuna delle risposte precedenti
____________________________
7) da ora in poi non possono includere “nessuna delle precedenti” come una delle 5 risposte
e-mail del 26 febbraio 2009

Vedere domanda sopra del sig. Olivero

Comment by Noemi Benedetto

Lezione 1 Corretta

In che modo avviene la recessione?

1. Se diminuisce la produzione
2. Se diminuisce il tasso di disoccupazione e aumenta la produzione
3. Se aumenta il tasso di inflazione
4. Se diminuisce la produzione, il tasso di inflazione e il tasso di disoccupazione
5. Se aumenta il tasso di disoccupazione
________________________________
GR: Si’

Comment by Noemi Benedetto

Nel 2000 molti sostennero che gli USA fossero entrati in una Nuova Economia (New Economy), ovvero un’economia:
1) Nella quale il Paese avrebbe potuto sostenere una crescita ma limitata nel tempo;
2) Nella quale la disoccupazione sarebbe via via diminuita fino a scomparire;
3) Nella quale il Paese avrebbe potuto sostenere per sempre una crescita più elevata, una disoccupazione più bassa e una minore inflazione rispetto al passato;
4) Caratterizzata dallo sviluppo di nuovi settori economici ed industiali;
5) Caratterizzata da continue oscillazioni tra espansione e recessione, mai viste in passato.
_______________________________
GR: Si’

Comment by Cinzia Peretti matr. 304234

In seguito alla recessione che caratterizzò gli Stati Uniti nel 2001, quali sono state le manovre economiche per la conversione della recessione in crescita?
1) Incentivi alle imprese per l’assunzione di nuovi dipendenti per ridurre la disoccupazione;
2) Emissione di moneta;
3) Incentivi alle banche per il finanziamento di nuovi investimenti;
4) Riduzione dei tassi di interesse da parte della FED e taglio delle imposte da parte del Governo;
5) Nessun intervento da parte delle autorità può garantire tale risultato.
______________________
GR: Si’

Comment by Cinzia Peretti matr. 304234

I BENI INTERMEDI E QUELLI FINALI:segnalare l’unica affermazione esatta:
a) sono tipologie di beni che le aziende possono produrre;
b) sono finali se prodotti per essere venduti ad altre imprese affinché li usino per produrre altri beni;
c) sono intermedi se veduti direttamente ai consumatori
d) sommati i loro rispettivi valori (beni intermedi + beni finali) vanno a formare il prodotto interno lordo
e)solo il valore dei beni intermedi concorre alla formazione del PIL
____________________________
GR: Si’

Comment by Manuela Giacomino

IN UN’ECONOMIA CHIUSA, IL PIL è UGUALE A :
a) Y=Consumi+Investimenti+Spesa pubblica
b) Y=Consumi(solo di beni intermesi)+Investimenti-Spesa pubblica
c) Y=Consumi+Investimenti-Spesa pubblica
d) Y=Consumi+Investimenti(solo produttivi)-Spesa pubblica
e) Y=Consumi+Investimenti+Spesa pubblica-Esportazioni+Importazioni

RIPETUTA

Comment by Manuela Giacomino

IN UN’ECONOMIA CHIUSA, IL PIL è UGUALE A :
a) Y=Consumi+Investimenti+Spesa pubblica
b) Y=Consumi(solo di beni intermedi)+Investimenti-Spesa pubblica
c) Y=Consumi+Investimenti-Spesa pubblica
d) Y=Consumi+Investimenti(solo produttivi)-Spesa pubblica
e) Y=Consumi+Investimenti+Spesa pubblica-Esportazioni+Importazioni
_____________________________
GR: SI’

Comment by Manuela Giacomino

Per “bolla speculativa” s’intende:
1) una particolare fase di un qualsiasi mercato caratterizzata da un aumento considerevole e ingiustificato dei prezzi
2) una particolare fase dei mercati finanziari caratterizzata da un aumento considerevole e ingiustificato dei prezzi
3) una particolare fase del mercato degli immobili caratterizzata da un aumento considerevole e ingiustificato dei prezzi
4) una particolare fase di un qualsiasi mercato caratterizzata da una riduzione dei prezzi
5) una particolare fase dei mercati finanziari caratterizzata da una riduzione dei prezzi
_________________________
GR: Si’

Comment by Stefano Besso

Per “bolla speculativa” s’intende:
1) una particolare fase di un qualsiasi mercato caratterizzata da un aumento considerevole e ingiustificato dei prezzi
2) una particolare fase dei mercati finanziari caratterizzata da un aumento considerevole e ingiustificato dei prezzi
3) una particolare fase del mercato degli immobili caratterizzata da un aumento considerevole e ingiustificato dei prezzi
4) una particolare fase di un qualsiasi mercato caratterizzata da una riduzione dei prezzi
5) una particolare fase dei mercati finanziari caratterizzata da una riduzione dei prezzi

Comment by stefano besso pianetto

La macroeconomia si occupa:
1. esclusivamente delle scelte delle imprese
2. principalmente delle scelte del consumatore, date le sue preferenze ed il suo vincolo di bilancio
3. esclusivamente di prodotto, disoccupazione e prezzi
4. dell’elasticita della domanda di un dato bene al prezzo di un bene sostituto
5. dell’ambiente economico in cui consumatori ed imprese operano

Comment by GR

D In Mercato Chiuso non e` vero che:
1. Y- T – C = I + G-T
2. Y = I + C + G
3. Reddito disponibile = I+ C+ G-T
4. X – IM > 0
5. risparmio = investimento + avanzo di bilancio

Comment by GR

Il pil certamente non e`:

1. L’accrescimento avvenuto in un periodo della ricchezza del paese
2. La somma dei valori aggiunti dalle aziende operanti nel paese
3. Il valore della ricchezza del paese
4. La somma dei valori finali prodotti nel paese
La somma dei redditi percepiti nel paese in un dato periodo di tempo

Comment by GR

Secondo la contabilita` nazionale. le famiglie (cercare la frase vera)
1. Non effettuano investimenti
2. Effettuano solo consumi
3. Effettuano investimenti tutte le volte che comperano immobili
4. Investono in immobili nuovi
5. Investono in borsa

Comment by GR

come ha fatto il giappone ad uscire dalla recessione?
1. tramite la sola politica monetaria
2.tramite la sola politica fiscale
3.grazie ad operazioni di economia monetaria unita a quella fiscale
4. diminuendo la spesa pubblica
5.aumentando le tasse

Comment by eleonora ferrua

A cosa fu dovuta la riduzione del disavanzo di bilancio degli Stati Uniti avvenuta tra il 1992 e la nuova recessione del 2001?
1-a un aumento della spesa per la difesa
2-a un aumento della spesa pubblica
3-a una diminuzione della produzione
4-a un aumento della produzione ed a un aumento della spesa pubblica per la difesa
5-alla riduzione della spesa per la difesa, alla crescita della produzione, ai rigidi limiti alla spesa pubblica
____________________________________________________________________
GR si’

Comment by Cristina Boaglio

Crocettare la risposta errata
Quali sono le cause della disoccupazione europea?
1)Rigidità del mercato del lavoro
2)Esplosione salariale
3)Crescenti costi del lavoro
4)Politiche economiche inadeguate
5)Bassi tassi di interesse
___________________________
Si’

Comment by Mirko Panino

Quali di queste nazioni non entrò nel mercato comune europeo nel 1957?
1) Belgio
2) Francia
3) Croazia
4) Italia
5) Germania

Comment by Mirko Panino

Trovare la risposta sbagliata:
1) Quando i macroeconomisti studiano la macroeconomia tengono conto del livello dalla produzione dell’intera economia ed il suo tasso di crescita;
2) Quando i macroeconomisti studiano la macroeconomia tengono conto del tasso di doccupazione;
3)Quando i macroeconomisti studiano la macroeconomia prendono in considerazione il tasso di inflazione;
4)Negli USA il tasso di crescita del prodotto per lavoratore è diminuito a partire dal 1973;
5) Nel 1974 il Giappone è entrao nella New Economy.
________________________________________________
GR: No.

Comment by Ilaria Novaretti

Trovare la risposta falsa circa la recessione giapponese:
1)La recessione è dovuta al crollo del mercato azionario;
2)La politica fiscale e quella monetaria sono state utilizzate per aumentare la domanda e aumentare la produzione;
3)Per stimolare la domanda la Banca centrale ha ridotto di molto i tassi di interesse;
4)Il governo ha aumentato la spesa pubblica e tagliato le tasse;
5)Le imprese riescono a pagare tutti i loro debiti senza fare ricorso alle Banche.
_____________________
Si’

Comment by Daniela Chirico

Recentemente, negli Stati Uniti, Europa e Giappone, l’inflazione:
1.non ha subito alcuna variazione;
2.è stata al di sopra della sua media storica;
3.è stata al di sotto della sua media storica;
4.ha subito una crescita vertiginosa;
5.la sua variazione è stata quasi nulla.

Comment by Rossana Giasullo

Negli anni ’90 il Giappone si trova in una fase di recessione. Come farà ad uscirne?
1. applica in sostanza una politica monetaria;
2. applica semplicemente una politica fiscale;
3. le banca centrale ridurrà i tassi di interesse a livelli molto bassi, aumenterà la spesa pubblica e ridurrà in contemporanea le tasse;
4. la banca centrale ridurrà i tassi di interesse a livelli molto bassi, ridurrà la spesa pubblica e in contemporanea aumenterà le tasse;
5. aumenterà semplicemente la spesa pubblica e ridurrà le tasse.
_____________________________
GR: Si’

Comment by Rossana Giasullo

La Contabilità Nazionale:
1.esiste da sempre;
2.considera, nel calcolo del PIL, il lavoro domestico;
3.non può essere considerata l’equivalente macroeconomica della contabilità aziendale;
4.definisce i concetti utilizzati;
5.non indica come costruire le misure corrispondenti.
_____________________________
GR: Si’

Comment by Ricotto Roberta

Il tasso di disoccupazione è:
• U = u/L
• U = L/u
• u = U/L
• u = L/U
• U + N = L
____________________________
Si’

Comment by Umberto Bonanate

Il tasso di inflazione rappresenta:
a)tasso annuo di variazione del livello dei prezzi
b)tasso annuo di variazione della disoccupazione
c)tasso annuo di variazione del livello di produzione
d)tasso annuo di variazione del livello dei consumi
e)tasso annuo di variazione del livello del PIL
____________________________
Si’ (un po’ banale)

Comment by Andrea Aglì

crescita, disoccupazione ed inflazione negli Stati Uniti e nell’Unione Europea nel periodo 1960-2005. trovare l’affermazione errata:
1.il tasso di crescita della produzione nel 2001 era più alto nell’Unione Europea
2.il tasso di disoccupazione tra il 1994-2000 era più alto nell’Unione Europea
3.il tasso d’inflazione tra il 1960-2000 era più basso negli Stati Uniti
4.nel 2002 il tasso di disoccupazione statunitense era del 5,8%
5.nel 2002 il tasso di disoccupazione europeo era del 7,3%

Ci sono elementi comuni alla recessione statunitense ed alla stagnazione giapponese, quali:
(trovare l’affermazione errata)
1.entrambi i paesi hanno subito un calo brusco del mercato azionario
2.entrambi i paesi per uscire dalla crisi hanno ridotto il tasso d’interesse e tagliato le tasse, aumentando così la spesa
3.nel 2001 il tasso di disoccupazione degli Stati Uniti era approssimativamente uguale a quello giapponese
4.nel 2001 il tasso d’inflazione era negativo in entrambi i paesi
5.nel 2001 il tasso di crescita delle produzione in Giappone era approssimativamente uguale a quello statunitense
_____________________________
Si’

Comment by eleonora ferrua

quali sono le prime 3 variabili che vengono prese in considerazione dagli economisti quando studiano una determinata economia?
1)produzione, tasso di inflazione, spesa pubblica.
2) produzione, tasso di disoccupazione, tasso di inflazione.
3)produzione, tasso di disoccupazione, spesa pubblica.
4) produzione, investimento, tasso di inflazione.
5)tasso di disoccupazione, investimento, spesa pubblica

Comment by Alberto Solaro

Il reddito nazionale netto ( affermazione vera )
1)dovrebbe essere uguale al PNN, ma c’è sempre qualche discrepanza statica
2)è dato dalle imposte indirette meno i profitti, più gli interessi netti
3)il reddito che origina dalla produzione di beni e servizi da parte dei residenti del paese e non residenti
4) è sempre uguale al PNN
5)è dato dall’acquisto di beni e servizi da parte dei residenti nel paese

Comment by Mercurio Marco

Nel 1957 quanti erano i paesi europei che decisero di formare un mercato comune in Europa?
1)25
2)5
3)6
4)7
5)15
__________________________
GR: Si’

Comment by mariantonia filardo

Quali tra queste può non essere considerata una conseguenza dell’introduzione dell’euro?
1)nessuna necessità di cambiare moneta per viaggiare tra i paesi europei
2)stesso tasso di interesse in tutti i paesi europei
3)niente più variazioni dei tassi di cambio
4)creazione di ostacoli nel commercio tra i paesi europei
5)creazione di un’area valutaria comune dei 12 paesi che hanno adottato l’euro
___________________
Si’

Comment by Bonansea Alice

capitolo 1
quali variabili i macroeconomisti guardano piu’ frequentemente quando studiano un’economia?
1) produzione, tasso di disoccupazione, tasso d’inflazione.
2) produzione, reddito, tasso d’inflazione.
3) produzione, tasso di occupazione, tasso d’inflazione.
4) produzione, consumo, tasso d’inflazione.
5) produzione, consumo, tasso di disoccupazione.
_____________________________________
si’

Comment by Oliveri Viviana

CAPITOLO 1
Segnalare l’affermazione errata:
1)Eccetto il Giappone,l’Asia è la regione che registra i maggiori tassi di crescita
2)Singapore,Corea del Sud, Taiwan hanno un tenore di vita simile a noi
3)La Cina ha bassi tassi di crescita
4)L’India sta crescendo rapidamente
5)L’America LAtina non ha ancora ridotto la forte inflazione,caratterizzante gli anni 90.
__________________________
No: 2 sbagliate

Comment by Martina Lesna

Riferendoci al periodo storico che va dal 1960 al 2005, e prendendo in considerazione la situazione degli USA, qual’è stato il loro periodo economico migliore?
1. dal 1994 al 2000
2. dal 1960 al 1994
3. l’anno 2001
4. dal 1970 al 1980
5. dal 2002 in poi

Comment by Stefania Parizia

Individuare la risposta sbagliata.
Il disavanzo di bilancio negli Stati Uniti:
a)All’inizio degli anni novanta era molto alto circa il 6%
b)Dal 1992 è stato ridotto grazie anche ad una crescita della produzione e a limiti alla spesa pubblica
c)E’ peggiorato dopo il 2001 a causa di una recessione e della diminuzione delle entrate
d)Gli effetti di un disavanzo di bilancio elevato non preoccupano la maggior parte degli economisti
e)Nel 2003 gli Stati Uniti registravano ancora un disavanzo di bilancio.
__________________________________
si’

Comment by Galfione Nadia

Domanda corretta
L’eccessiva propensione al consumo degli USA ha indotto il paese a indebitarsi eccessivamente verso l’estero: quale meccanismo hanno messo atto in tale occasione per ridurre gli squilibri?
-deprezzamento del dollaro
-eliminare il rischio di cambio
-eliminare i costi di transazione
-aumentare il tasso di inflazione
-riduzione del tasso di disoccupazione
__________________________________
No, i meccanismi si mettono “in atto”, un “meccanismo messo atto” non va bene.

Comment by Ilaria Novaretti

LEZIONE 1:
Indicare quale delle seguenti affermazioni è FALSA:

1)Il PIL è la somma dei redditi nell’economia in un dato periodo di tempo
2)Il PIL è la somma dei redditi prodotti da tutti i cittadini di un Paese
3)Il PIL è la somma del valore aggiunto di tutte le imprese nell’economia in un dato periodo di tempo
4)Il PIL è il valore di mercato dei beni e dei servizi finali prodotti nell’economia in un dato periodo di tempo
5)Il PIL è la misura del prodotto aggregato nella contabilità nazionale
____________________________________________
Si’

Comment by Grande Leamorena

Si indichi quali delle seguenti affermazioni è vera:

– il prodotto nazionale lordo pro capite è dato dalla somma del PIL e della popolazione
– il prodotto nazionale lordo pro capite è dato dal prodotto tra il prodotto nazionale lordo e la popolazione
– il prodotto nazionale lordo pro capite è dato dal rapporto tra il prodotto nazionale lordo e la popolazione
– il prodotto nazionale lordo pro capite è dato dalla somma del prodotto nazionale lordo e della popolazione
– il prodotto nazionale lordo pro capite è dato dal prodotto tra il PIL e la popolazione

________________________________________________
Si’

Comment by stefano rovetto

CAP 1
Individuare la risposta errata relativa all’ultimo decennio europeo:
1.La performance economica è stata molto meno soddisfacente di quella degli Stati Uniti nel medesimo periodo
2.La crescita media annua della produzione è sempre rimasta bassa
3.La rigidità del mercato del lavoro è una causa dell’elevato tasso di disoccupazione
4.Dagli anni 90 l’inflazione è aumentata e da allora è rimasta alta.
5.Dal 2002 alcuni membri dell’ U.E. sono diventati un’ area valutaria comune, adottando l’euro.

Comment by Carmelina Pecoraro

LEZIONE 1

Quali delle seguenti voci non concorre alla formazione del PIL:

a)Acquisto di automobili nuove;
b)Acquisto di nuovi immobili;
c)Retribuzioni dei pubblici dipendenti;
d)Servizi di intermediazione;
e)Acquisto di vecchi immobili.

Comment by Gianni La Malfa

LEZIONE 1
Indicare quale delle seguenti affermazioni relative ai beni intermedi è esatta:
1. I beni intermedi sono tipologie di beni che le aziende offrono direttamente alle famiglie;
2. Sono considerati l’insieme dei fattori produttivi, di cui l’azienda necessita per la realizzazione del processo produttivo;
3. Vengono definiti intermedi quei beni la cui natura non dipende dall’uso di cui se ne fa, bensì dalla natura chimica degli stessi;
4. Sono beni che non sono ancora giunti al termine del processo di produzione e, per tanto, come tali non sono idonei a soddisfare i bisogni umani, se non nel momento in cui sono incorporati a quelli finali;
5. Tipologie di beni che vengono scambiati tra produttori, senza più subire ulteriori trasformazioni.
_______________________
Si’

Comment by Daniela Perrotti

LEZIONE 1
Come può essere definito il PIL dal lato della produzione:
1)Somma del valore aggiunto ottenuto sommando valore della produzione e valore dei beni intermedi
2)Valore dei beni finali prodotti nell’economia in un dato periodo di tempo, escludendo i servizi
3)Valore di tutti i beni finali prodotti nell’economia in un dato periodo di tempo, considerando anche l’autoproduzione
4) Somma dei redditi nell’economia in un dato periodo di tempo
5)Somma dei valori dei beni e dei servizi finali prodotti nell’economia in un dato periodo di tempo
________________________________
Si’

Comment by Elisabetta Cirino

LEZIONE 1

Indicare l’affermazione errata relativa all’investimento lordo ( I ) :
1) non tiene mai conto di obsolescenza e logorio;
2) è anche detto Investimento Privato Lordo;
3) è dato dalla somma dell’investimento non residenziale e dell’investimento residenziale;
4) è dato dalla somma degli investimenti effettuati dalle famiglie, dalle imprese e dagli enti pubblici;
5) la decisione di investire dipende dai servizi che i beni acquistati daranno in futuro;
_____________________________
Si’

Comment by Monica Guidetti

Lezione 1
Quale delle seguenti affermazioni concernenti il Prodotto Nazionale Netto è falsa:

1.Se non considero i redditi netti dall’estero, ottengo il Prodotto Interno Netto;
2.E’ dato dal Prodotto Nazionale Lordo meno gli ammortamenti;
3.Corrisponde sempre al Reddito Nazionale Netto;
4.Tiene conto dei redditi percepiti all’estero dai cittadini italiani;
5.E’ influenzato dal consumo di capitale fisso.

______________________________________________
Si’

Comment by Valeria Angrisani

Quale affermazione sul disavanzo di bilancio negli Stati Uniti è sbagliata?
a)Porta ad una minore produzione in futuro
b)Si può diminuire aumentando le imposte
c)Una delle cause è l’aumento della spesa per la sicurezza
d)Ha avuto origine dalla recessione degli anni Novanta e da allora il bilancio pubblico non si è più ripreso
e)E’ aumentato per effetto dei tagli fiscali

________________________________________
Si’

Comment by Adriana Bertin

Lezione 1
Indicare la risposta errata.
I redditi netti dall’estero:
1.Sono quello che i fattori residenti nel paese percepiscono dall’estero
2.Comprendono rimesse di emigrati che conservano la residenza nel paese
3.Si sommano i redditi che i residenti all’estero hanno percepito nel nostro paese
4.Comprendono dividendi percepiti dall’estero
5.E’ indifferenete se si utilizzano all’estero o nel paese di residenza

Comment by Costa Andrea

Indicare quale delle seguenti affermazioni è sbagliata:
1.concorrono alla formazione del reddito nazionale netto: retribuzioni dei dipendenti, profitti, redditi da lavoro autonomo, interessi netti, imposte indirette, rendite
2.il reddito nazionale netto dovrebbe essere uguale al PNN
3. il reddito nazionale netto è il reddito che origina dalla produzione di beni e servizi da parte dei residenti del paese
4.concorrono alla formazione del reddito nazionale netto anche i redditi provenienti dall’estero
5.a partire dal reddito nazionale è possibile determinare il reddito personale

Comment by Carmen Scruci

LEZIONE 1
Il 1° gennaio 2002 in quanti Paesi europei le banconote e le monete in euro hanno sostituito le monete nazionali?
1.In tutti i Paesi membri dell’Unione.
2.Solamente nei sei Paesi europei che nel 1957 decisero di formare un mercato comune in Europa.
3.In 11 Paesi.
4.In 12 Paesi.
5.In 15 Paesi.
_______________________
Si’

Comment by Simona Coero Borga

Quando i macroeconomisti studiano un’economia, guardano per prima cosa:
a)i redditi netti dall’estero
b)le esportazioni e le importazoni
c)i consumi e la spesa pubblica
d)la produzione, il tasso di disoccupazione e il tasso di inflazione
e)il reddito disponibile e gli iuvestimenti

Comment by Nita Michaela Alina

Tra le seguenti affermazioni si indichi quella vera:
1)Il PIL misura ciò che è prodotto dai cittadini italiani,siano essi residenti in Italia che all’estero;
2)Il PIL NOMINALE è la somma dei valori di beni intermedi valutati al prezzo corrente;
3)Il PIL può essere determinato come la somma dei valori di tutti i beni finali prodotti all’interno di un paese;
4)In un’economia aperta vale la formula Y=C+I+G;
5)Il PIN(Prodotto interno netto) misura il valore del prodotto generato dai fattori produttivi di proprietà dei cittadini.

Comment by Federica De Giorgi

Rif. CAPITOLO 1
In quale periodo si può parlare in Europa di “miracolo europeo della disoccupazione”?
1) 1950-1960
2) 1960-1965
3) 1970-1980
4) 1960-1980
5) 1975-1985

Comment by Tiziana Brundo

Quando i macroeconomisti studiano un’economia, guardano per prima cosa:
a)i redditi netti dall’estero
b)le esportazioni e le importazoni
c)i consumi e la spesa pubblica
d)la produzione, il tasso di disoccupazione e il tasso di inflazione
e)il reddito disponibile e gli investimenti

Comment by Nita Michaela Alina

Il tasso di partecipazione:
1)è definito come il rapporto tra il numero dei disoccupati e la forza lavoro
2)è il tasso di crescita dei prezzi
3)è definito come rapporto della forza lavoro sul totale della popolazione in età lavorativa
4)si riduce in seguito a una riduzione del tasso di disoccupazione
5)è il numero di persone senza possibilità di consumo
________________________
No: Fuori tema

Comment by Males Daniela

LEZIONE 1
Indicare quale tra le seguenti affermazioni è falsa:
1. Il reddito da lavoro e il reddito da capitale sono misure flusso
2. La ricchezza è una misura stock
3. La differenza tra il PIL e il consumo di capitale fisso è uguale al prodotto nazionale lordo
4. Il prodotto nazionale lordo pro capite è una misura di benessere di un paese
5. Il prodotto nazionale lordo è la somma del PIL e dei redditi netti dall’estero

_______________
Si’

Comment by Marta La Montagna

Indicare la risposta errata:
a.Il PIL è il valore dei beni e dei servizi finali prodotti nell’economia in un dato periodo di tempo
b.Il PIL si calcola registrando e sommando la produzione dei beni finali e dei beni intermedi
c.Il PIL è la somma del valore aggiunto nell’economia in un dato periodo di tempo
d.Il valore aggiunto da un’impresa è definito come il valore della sua produzione meno il valore dei beni intermedi utilizzati nella produzione stessa
e.Il PIL è la somma dei redditi percepiti nell’economia in un dato periodo di tempo
__________________________
Si’

Comment by Alessandra Demelas

CAPITOLO 1
Cosa ha determinato la crisi finanziaria iniziata nel 2008 negli USA?
a) L’unica causa fu la liberazione dei mercati finanziari.
b) La causa principale fu la mancanza o insufficienza di regolamentazioni che hanno permesso di far correre a molte istituzioni (banche, assicurazioni) rischi molto elevati senza determinare un limite di capitale proprio da possedere per poter compiere alcune operazioni finanziarie.
c) La causa fondamentale fu la concessione di mutui a famiglie che serebbero riuscite sicuramente a pagare con regolarità le rate.
d) Il fattore scatenante è stato il valore delle case che rappresentava i tre quarti della richezza delle famiglie americane.
e) L’unica causa è stato lo sviluppo della tecnologia.
_______________________
No, ortografia.

Comment by Luisa Gangi

LEZIONE I
La spesa pubblica:
a) Include i trasferimenti alle imprese e alle famiglie;
b) Include i pagamenti per interessi sul debito pubblico;
c) Riguarda gli acquisti di beni e servizi da parte delle pubbliche amministrazioni incluse le retribuzioni dei pubblici dipendenti;
d) Non è una componente della domanda totale di beni;
e) Non e` la voce più consistente delle uscite totali del settore pubblico in Italia.
_______________________
Si’

Comment by laura marta sanmartino

Durante la recente crisi finanziaria(2007-2008),prima che la politica economica(fiscale e monetaria)americana intervenisse,gli Stati Uniti versavano in una situazione in cui si registrava:
1)un avanzo commerciale;
2)un disavanzo commerciale;
3)un elevato tasso di inflazione;
4)un elevato tasso di risparmio dei consumatori americani;
5)un elevato tasso di crescita della produzione.

Comment by Federica De Giorgi

LEZIONE 1:

– Negli USA, il tasso medio di crescita della produzione pro capite nel periodo 1974-1993 rispetto al periodo 1960-1973 è:
a) Rimasto sostanzialmente invariato
b) Più che raddoppiato
c) Più che dimezzato
d) Cresciuto di circa il 25 %
e) Diminuito di circa il 25 %
_____________________
Si’

Comment by Stefano Bor




Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s



%d bloggers like this: