GustavoRinaldi’s Academic Site


Macro 15 (14 nel nuovo testo)

commenti ammessi da lunedi’ 24 alle ore 13

In Macro 15 tutte le domande dalla prima fino al commento di GR  ” Fine” sono accettate, se non e` indicato altrimenti.

Advertisements

96 Comments so far
Leave a comment

Argomento: il prezzo delle azioni come valore attuale: (segnare la risposta falsa)

A il valore di un’azione è sempre atteso
B come per i titoli a lungo termine, il valore attuale dei dividendi di un’azione può essere derivato dalla condizione di arbitraggio
C possiamo affermare : Q = f (D,r)
D il prezzo reale di un’azione è il valore attuale dei dividendi reali futuri attesi, scontati usando al serie di tassi di interesse reali attesi ad un anno.
E minori dividendi futuri attesi fanno aumentare il prezzo reale dell’azione
_________________________________________
GR NO, 2 risposte false

Comment by Nadia Tavella

LEZ. 15 Il rendimento alla scadenza di un titolo con maturità di n anni è approssimativamente uguale:
a)al prodotto tra i tassi di interesse a un anno attesi nei prossimi n-1 anni rapportato al tasso di interesse corrente a un anno
b)alla media dei tassi di interesse a un anno attesi nei prossimi n-1 anni sommata al tasso di interesse corrente a un anno
c)alla media tra il tasso di interesse corrente a un anno e i tassi di interesse a un anno attesi nei prossimi n-1 anni
d)al rapporto tra il tasso corrente a un anno e il tasso di interesse a un anno atteso nell’anno n-1
e)al prodotto tra il tasso di interesse corrente a un anno e i tassi di interesse a un anno attesi nei prossimi n-1 anni

Comment by Enrica Vaglienti

Lezione 15
Il prezzo di un’azione reale(nominale) è uguale al valore attuale dei dividendi attesi:
1)scontati usando i tassi di interesse reali correnti
2)scontati usando i tassi di interesse reali futuri attesi
3)scontati usando i tassi di interesse reali correnti e futuri attesi
4)scontati usando i tassi di interesse reali futuri
5)non scontati
_________________________________________________
GR No, spostare la parola “reale”

Comment by Francesca Mensa

Lezione 15
Tra le seguenti affermazioni sui mercati finanziari trovate quella falsa:
1.Fluttuazioni azionarie giornaliere elevate
possono essere molto frequenti.
2.L’insider trading mina considerevolmente la
credibilità e l’andamento dei mercati
finanziari.
3.Il valore dei titoli azionari non ingloba
l’effetto che scaturisce dalle variazioni
anticipate dell’attività economica.
4.L’indice NASDAQ, sul finire degli anni ’90,
incrementò di molto il suo valore, soprattutto
a causa della bolla speculativa sulla crescita
di valore dei titoli dot.com.
5.Le variazioni azionarie sono per la maggior
parte imprevedibili.

Comment by Daniele Pepe

La curva dei rendimenti dei titoli è inclinata positivamente quando:
1)Il tasso di interesse di lungo termine è minore del tasso di interesse a breve termine;
2)Il tasso di interesse di lungo termine è uguale al tasso di interesse a breve termine;
3)Il tasso di interesse di lungo termine è maggiore del tasso di interesse a breve termine;
4)Il tasso di interesse è costante;
5)Nessuna delle precedenti.

_________________________________________________
GR No, “rendimento a” non “rendimento di”.

Comment by Simone Russo

LEZIONE 15
Le azioni(individuare la sola risposta corretta):
A)garantiscono un reddito fisso
B)pagano dividendi prelevati dagli utili di bilancio o dalle riserve
C)il loro prezzo dipende negativamente dai dividendi attesi
D)il loro prezzo dipende positivamente dai tassi di interesse reali(nominali) correnti e attesi
E)le fluttuazioni del loro prezzo sono molto prevedibili

Comment by Veronica Artale

capitolo 15
Individuare la risposta errata:
in una bolla speculativa:
a)il prezzo di un’azione è maggiore del suo valore fondamentale
b)gli investitori sono disposti a pagare un prezzo più alto per quell’azione
c)gli investitori si spettano di rivenderla ad un prezzo più alto
d)il prezzo di un’azione è minore del suo valore fondamentale
e)nessuna delle precedenti

_________________________________________________
GR No, no allo stile concatenato, dove una risposta dipende dalla precedente.

Comment by christian brusa

CAPITOLO 15
Si ricerchi l’affermazione falsa.
1. Con condizioni di arbitraggio, si intendono le condizioni che impongono uguaglianza tra i rendimenti attesi di due attività.
2. Variazioni anticipate dei tassi producono molti effetti, quelle inaspettate pochi effetti.
3. Con la presenza di bolle speculative non potrò avere il prezzo effettivo di un’azione che sia uguale al suo valore fondamentale.
4. Se la BC accomoda lo spostamento della curva IS (derivante da un incremento della spesa per consumi), possiamo parlare di politica monetaria accomodante.
5. L’imprevedibilità delle fluttuazioni dei prezzi delle azioni denota il buon funzionamento del mercato azionario.

_________________________________________________
GR No, la risposta 3 non e` in italiano corretto.

Comment by Rege Elvis

Il prezzo delle azioni come valore attuale: (segnare la risposta falsa)

A il valore di un’azione è sempre atteso
B come per i titoli a lungo termine, il valore attuale dei dividendi di un’azione può essere derivato dalla condizione di arbitraggio
C possiamo affermare : Q = f (D,r)
D il prezzo reale di un’azione è il valore attuale dei dividendi reali futuri attesi, scontati usando al serie di tassi di interesse reali attesi ad un anno.
E minori dividendi futuri attesi fanno aumentare il prezzo reale dell’azione

_________________________________________________
GR No

Comment by Nadia Tavella

CAPITOLO 15

Cosa intendiamo col termine “fads”?

a)il valore iniziale di una azione;
b)il valore finale di una azione;
c)la deviazione del prezzo delle azioni dal loro valore fondamentale;
d)la differenza positiva tra il suo valore iniziale e quello finale;
e)la differenza negativa tra il suo valore iniziale e quello finale.

_________________________________________________
GR NO, la c) indica anche le bolle speculative razionali; andiamo su definizioni piu’ specifiche.

Comment by Francesco Conca

Cap 15
Il grafico in cui si riporta il tasso di inflazione in funzione del tasso di disoccupazione è detto
1- curva di Samuelson- Solow
2- curva di Phillips
3- curva di disoccupazione non inflazionistica
4- curva di indicizzazione salariale
5- curva di deflazione

_________________________________________________
GR No, fuori tema

Comment by Elisa Gilli

CAP. 15

Che cosa sono le bolle speculative razionali?
A) Il valore fondamentale dell’azione;
B) La sopravvalutazione delle azioni;
C) indica che l’azione è minore del valore fondamentale;
D) Fluttuazioni del prezzo delle azioni;
E) Riduzione del valore delle azioni

_________________________________________________
GR No, non ce n’e` una.

Comment by Luana Pautasso Grosso

CAPITOLO 15
interpretazione della curva dei rendimenti
(crocettare la risposta errata)
_l’inclinazione della curva dei rendimenti ci dice quali siano le aspettative dei mercati finanziari sui tassi di interesse a breve termine che prevarranno in futuro
_ guardando ai rendimenti di titoli con maturità diverse, possiamo sapere quali sono i tassi di interesse a lungo termine che i mercati finanziari si aspettano in futuro
_il tasso di interesse ad un anno atteso per l’anno seguente è uguale al rendimento di un titolo biennale meno il tasso di interesse corrente ad un anno
_quando la curva dei rendimenti è crescente, i tassi di interesse a lungo termine sono più alti del tasso di interesse a breve termine ed i mercati finanziari si aspettano maggiori tassi di interesse a breve in futuro
_quando la curva dei rendimenti è decrescente, i tassi di interesse a lungo termine sono più bassi dei tassi di interesse a breve termine ed i mercati

Comment by simona angei

riscrivo l’ultimo punto della domanda perchè precedentemente incompleto

_quando la curva dei rendimenti è decrescente, i tassi di interesse a lungo termine sono più bassi dei tassi di interesse a breve termine ed i mercati finanziari si aspettano minori tassi di interesse a breve in futuro

Comment by simona angei

Capitolo 15
I titoli differiscono tra loro per:
-rischio d’insolvenza e maturità
-prezzi e interessi
-interessi a breve e interessi a lungo
-aspettative dei mercati finanziari
-nessuna di queste

_________________________________________________
GR No, ci sono almeno 2 risposte giuste

Comment by Elisa Rosanna Mourglia

Segnalare la risposta corretta analizzando la curva dei rendimenti:
1) è inclinata negativamente quando il tasso d’interesse nominale a un anno futuro atteso deve aumentare
2) è orizzontale quando il tasso d’interesse nominale a un anno futuro atteso deve aumentare
3) è inclinata positivamente quando il tasso d’interesse nominale a un anno futuro atteso deve diminuire al di sotto del tasso corrente a un anno
4) è inclinata negativamente se il tasso d’interesse nominale a un anno futuro atteso deve diminuire in modo da eguagliare il tasso corrente
5) è orizzontale se il tasso d’interesse nominale a un anno futuro atteso deve diminuire in modo da eguagliare il tasso corrente

_________________________________________________
GR No, non chiara

Comment by Mara Breuza

Data la formula EuroP2t= Euro100/(1+it)(1+i e apice t+1 pedice):
a stiamo parlando di un titolo biennale
b stiamo parlando di un titolo annuale
c stiamo parlando del valore reale di un titolo annuale
d stiamo parlando del valore reale di un titolo biennale
e è la formula generica dell’arbitraggio

Comment by Elisa Blanc

Le azioni:
a non garantiscono a chi le acquista un reddito fisso, ma dividendi
b garantiscono un reddito fisso
c non sono un’attività finanziaria
d le emette lo stato
e non sono un mezzo di finanziamento di alcuni tipi di aziende

Comment by Elisa Blanc

Considerando un incremento della spesa dei consumi e uno spostamento nel modello IS –LM della curva IS verso destra, il prezzo delle azioni salira ?
· Si sempre
· No mai
· Si solo se a curva LM è molto ripida
· Si solo se a curva LM è molto piatta
· Nessuna delle precedenti è veritiera
Rif cap 15

_________________________________________________
GR No, alla 4 toglierei “solo”.

Comment by luigi cottino

Considerando i FADS, segnalare la risposta esatta:
1) sono mode passeggere
2) sono razionali
3) fanno diminuire il valore azionario in modo permanete
4) è sinonimo di bolle speculative
5) nessuna delle precedenti

_________________________________________________
GR No, a scanso di equivoci, alla 4 aggiungerei “razionali”

Comment by Mara Breuza

F I N E
fino a qui le domande senza miei commenti sono accettate.
GR

Comment by gustavorinaldi

CAPITOLO 15
Si ricerchi l’affermazione falsa.
1. Con condizioni di arbitraggio, si intendono le condizioni che impongono uguaglianza tra i rendimenti attesi di due attività.
2. Variazioni anticipate dei tassi hanno molti effetti, quelle inaspettate pochi effetti.
3. Con la presenza di bolle speculative il prezzo effettivo di un azione non sarà uguale al suo valore fondamentale.
4. Se la BC accomoda lo spostamento della curva IS (derivante da un incremento della spesa per consumi), possiamo parlare di politica monetaria accomodante
5. L’imprevedibilità delle fluttuazioni dei prezzi delle azioni denota il buon funzionamento del mercato azionario.
___________________________
GR: Si’

Comment by Rege Elvis

Guardi se così và bene.

La curva dei rendimenti dei titoli è inclinata positivamente quando:
1)Il tasso di interesse a lungo termine è minore del tasso di interesse a breve termine;
2)Il tasso di interesse a lungo termine è uguale al tasso di interesse a breve termine;
3)Il tasso di interesse a lungo termine è maggiore del tasso di interesse a breve termine;
4)Il tasso di interesse è costante;
5)Nessuna delle precedenti.
_________________________
GR: Si’

Comment by Simone Russo

Domanda corretta:

Considerando i FADS, segnalare la risposta esatta:
1) sono mode passeggere
2) sono razionali
3) fanno diminuire il valore azionario in modo permanete
4) è sinonimo di bolle speculative razionali
5) nessuna delle precedenti
___________________________
GR: SI

Comment by Mara Breuza

In sostituzione ella domanda rifiutata
Il prezzo di un’azione dipende:
1)positivamente dai tassi d’interesse reali
2)positivamente dai dividendi attesi
3)negativamente dai dividendi attesi
4)negativamente dai tassi d’interesse reali e dai dividendi attesi
5)nessuna delle precedenti
_______________________________
GR: SI’

Comment by Francesca Mensa

Considerando un incremento della spesa dei consumi e uno spostamento nel modello IS –LM della curva IS verso destra, il prezzo delle azioni salira ?
· Si sempre
· No mai
· Si solo se a curva LM è molto ripida
· Si se a curva LM è molto piatta
· Nessuna delle precedenti è veritiera
___________________________
GR: Si’

Comment by luigi cottino

Si consideri cortesemente per il seguente capitolo la seguente domanda e non la precedente.

CAPITOLO 15
Si ricerchi l’affermazione falsa.
1. Con condizioni di arbitraggio, si intendono le condizioni che impongono uguaglianza tra i rendimenti attesi di due attività.
2. Variazioni anticipate dei tassi hanno molti effetti, quelle inaspettate pochi effetti.
3. In presenza di bolle speculative il prezzo effettivo di un azione non è uguale al suo valore fondamentale.
4. Se la BC accomoda lo spostamento della curva IS (derivante da un incremento della spesa per consumi), possiamo parlare di politica monetaria accomodante.
5. L’imprevedibilità delle fluttuazioni dei prezzi delle azioni denota il buon funzionamento del mercato azionario.
______________________
GR: SI’

Comment by Rege Elvis

Capitolo 15
Si parla di bolle speculative razionali
-quando il prezzo di un’azione corrisponde al suo valore fondamentale
-quando il prezzo delle azioni devia dal loro valore fondamentale perché si fa riferimento ai rendimenti passati (fads)
-quando si è in presenza di euforia irrazionale
-quando si paga una somma maggiore dei fondamentali di un’azione nella speranza di poterla rivendere ad un prezzo ancora maggiore
-quando arrivano notizie ottimistiche, che fanno sperare in profitti maggiori nel futuro prossimo.
__________________________
GR: Si’

Comment by Elisa Rosanna Mourglia

Argomento: il prezzo delle azioni come valore attuale: (segnare la risposta falsa)

A possiamo affermare: Q = f (D,r)
B secondo la condizione di arbitraggio, il rendimento atteso per ogni euro di azioni tenute per un anno deve essere uguale al rendimento di un titolo annuale.
C il prezzo reale di un’azione è il valore attuale dei dividendi reali futuri attesi, scontati usando la serie di tassi di interesse reali attesi ad un anno.
D maggiori tassi di interesse reali a un anno aumentano il prezzo reale dell’azione.
E maggiori dividendi futuri attesi fanno aumentare il prezzo reale dell’azione.
______________________________
GR: Si’

Comment by Nadia Tavella

cosa indica la relazione € Pe1t+1/ €P2t?
1) il rendimento per euro che si ottiene investendo in un titolo annuale per un anno
2) il rendimento annuo di un titolo biennale
3) la condizione di arbitraggio
4) il valore attuale di un titolo biennale
5) il valore attuale di un titolo annuale
____________________________
GR: Si’

Comment by Gian Luca Olivero

Quale di questi indici azionari misura le variaziona del prezzo delle azioni a Parigi?:
A) FT
B) CAC
C) NIKKEI
D)DOW JONES INDUSTRIAL INDEX
E) S&P
_________________________
GR: Si’

Comment by Andreolotti Roberta

Lezione 15

Cosa si intende per Rischio di insolvenza?

1. Rischio di un aumento del tasso di interesse
2. Rischio di un aumento del prezzo delle azioni
3. Rischio di un cambiamento della condizione di arbitraggio
4. Rischio che il pagamento venga effettuato in ritardo
5.Rischio che l’emittente del titolo non rimborsi l’intero ammontare promesso dal titolo stesso
___________________________
GR: Si’

Comment by Noemi Benedetto

Che cos’è la struttura a termine?
1) Rappresenta il periodo di tempo durante il quale il titolo promette di effettuare pagamenti al suo possessore;
2) E’ la relazione tra il rendimento di un titolo e la maturità dello stesso;
3) E’ la relazione tra il rendimento di un titolo e il rischio che l’investitore ha assunto sottoscrivendolo;
4) E’ la struttura che un investitore dà al suo portafoglio titoli per diversificare il rischio;
5) E’ il rendimento del titolo che il possessore otterrà alla scadenza.
______________________________
GR: SI’

Comment by Cinzia Peretti matr. 304234

Il SOFT LANDING è:
1) Un effetto che notiamo in Europa nel 2000;
2) Una lenta riduzione della spesa;
3) Un lieve rallentamento della produzione verso il suo livello naturale;
4) Una politica di espansione monetaria adottata dai governi;
5) Un lieve e costante aumento della produzione negli anni.
________________________________
GR: Si’

Comment by Cinzia Peretti matr. 304234

IL PREZZO DI UN TITOLO ANNUALE OGGI è IL VALORE ATTUALE DI 100€ L’ANNO PROSSIMO. IN FORMULA QUESTO DIVENTA…
a) €P1t=€100/1+i1t
b) €P1t=€100*1+i1t
c) €P1t=€100/1-i1t
d) €P1t=€100*1-i1t
e) €P2t=€100*1+i2t
NB: “1t” e “2t” sono da intendersi come pedici
_________________________________
GR: No, come minimo ci vogliono delle parentesi.

Comment by Manuela Giacomino

LA CONDIZIONE DI ARBITRAGGIO è:
a) 1+it=€Pe1t+1/€P2t
b) 1+it=€P1t+1/€Pe2t
c) 1+it=€Pe1t+1*€P2t
d) 1+i2t=€Pe2t+1/€P2t
e) 1+it=P1t+1/P2t
NB: “e” è da considerarsi come apice e “1t”,”1t+1″ e “2t” sono da considearsi come pedice

Comment by Manuela Giacomino

In una bolla speculativa razionale:
1) Il prezzo di un’azione è minore del suo valore fondamentale
2) Il prezzo di un’azione è uguale al suo valore fondamentale
3)Il prezzo di un’azione è maggiore del suo valore fondamentale
4)Gli investitori sono solo disposti a comprare l’azione al suo prezzo più basso
5) nessuna delle precedenti
_____________________________
GR: No
La 4 la rende ambigua. La 5 inaccettabile.

Comment by Marco Cerabona

In una bolla speculativa razionale:
1) Il prezzo di un’azione è minore del suo valore fondamentale
2) Il prezzo di un’azione è uguale al suo valore fondamentale
3)Il prezzo di un’azione è maggiore del suo valore fondamentale
4)Gli investitori potrebbero aspettarsi che un futuro il valore fondamentale dell’azione scenda
5)la bolla speculativa razionale continua anche quando avviene crollo finaziario
____________________________________
GR: No, curare l’italiano di 4 e 5

Comment by Marco Cerabona

Che cosa sono le bolle speculative razionali?
A) Il valore fondamentale dell’azione;
B) La sopravvalutazione delle azioni;
C) Aumento del presso delle azioni basato su un’aspettativa razionale di aumento futuro del prezzo stesso;
D) Fluttuazioni del prezzo delle azioni in riferiemto ad accadimenti futuri;
E) Riduzione del valore delle azioni che avranno un riscontro nelle azioni future
_______________________________
No

Comment by Luana Pautasso Grosso

correzione quella precedente per errori di ortografia

Che cosa sono le bolle speculative razionali?
A) Il valore fondamentale dell’azione;
B) La sopravvalutazione delle azioni;
C) Si tratta dell’aumento del prezzo delle azioni basato su un’aspettativa razionale di aumento futuro del prezzo stesso;
D) Fluttuazioni del prezzo delle azioni in riferiemto ad accadimenti futuri;
E) Riduzione del valore delle azioni che avranno un riscontro nelle azioni future
_____________________________
GR: SI’

Comment by Luana Pautasso Grosso

correzione:
IL PREZZO DI UN TITOLO ANNUALE OGGI è IL VALORE ATTUALE DI 100€ L’ANNO PROSSIMO. IN FORMULA QUESTO DIVENTA…
a) €P1t=€100/(1+i1t)
b) €P1t=€100*(1+i1t)
c) €P1t=€100/(1-i1t)
d) €P1t=€100*(1-i1t)
e) €P2t=€100*(1+i2t)
NB: “1t” e “2t” sono da intendersi come pedici
_________________________________________
GR: Si’ .

Comment by Manuela Giacomino

Affinchè ci sia equilibrio nei mercati finanziari:
1- i prezzi dei titoli (annuali e biennali) devono essere uguali
2- il prezzo del titolo annuale deve essere superiore del prezzo di quello biennale
3- i rendimenti dei due titoli devono essere uguali
4- il suo prezzo deve essere pari al valore fondamentale
5- il rendimento del titolo annuale deve essere inferiore del rendimento di quello biennale
________________________________________________
GR: NO La 4 non e` chiara e la 3 va precisata meglio.

Comment by Riccardo Cottone

Affinchè ci sia equilibrio nei mercati finanziari:
1- i prezzi dei titoli (annuali e biennali) devono essere uguali
2- il prezzo del titolo annuale deve essere superiore del prezzo di quello biennale
3- il rendimento del titolo annuale deve essere pari al rendimento del titolo biennale
4- il prezzo delle azioni deve essere pari al loro valore fondamentale
5- il rendimento del titolo annuale deve essere inferiore del rendimento di quello biennale
___________________________
GR: Si’

Comment by Riccardo Cottone

I titoli…(trovare l’affermazione sbagliata):
1- Differiscono tra loro per il rischio di insolvenza;
2- Differiscono tra loro per la diversa maturità dei titoli;
3- Con maturità diverse hanno un loro prezzo a cui è associato un tasso di interesse un chiamato rendimento;
4- Con maturità a breve termine hanno rendimenti chiamati tassi di interesse a breve;
5- Con maggiori tassi di interesse a breve correnti o attesi, comportano prezzi maggiori.
___________________________________________
GR No. Prima di tutto curare la forma del linguaggio

Comment by Daniela Chirico

Il mercato azionario, in seguito ad una politica monetaria espansiva e attesa, reagirà:
1)con un aumento del prezzo delle azioni
2)con una diminuzione del prezzo delle azioni
3)con una diminuzione dei dividendi
4)con un aumento dei tassi di interesse a breve
5)non reagirà affatto
_________________________________________________
GR: Si’

Comment by Besso Pianetto Stefano

I titoli…(trovare l’affermazione sbagliata):
1- Differiscono tra loro per il rischio di insolvenza;
2- Differiscono tra loro per la diversa maturità ;
3- Con maturità diverse hanno un loro prezzo, cui è associato un tasso di interesse chiamato rendimento;
4- Con maturità a breve termine hanno rendimenti chiamati tassi di interesse a breve;
5- Con maggiori tassi di interesse a breve (correnti o attesi), comportano prezzi maggiori.
__________________________
Si’

Comment by Daniela Chirico

analizzando l’economia statunitense tra il novembre del 2000 e giugno 2001, indicare la risposta errata:
1. gli Stati Uniti prevedevano uno spostamento della curva IS verso destra dovuto ad un aumento della spesa
2. la previsione è l’effetto del soft landing
3. nel giugno del 2001 la curva dei rendimenti era crescente
4. gli Stati Uniti si aspettavano una forte riduzione della spesa
5. la curva dei rendimenti nel giugno del 2001 era crescente poichè le aspettative erano di maggiori tassi di interesse a breve.
__________________________________________
No, domanda formulata con troppo pochi elementi per rispondere.

Comment by eleonora ferrua

il valore fondamentale di un’azione:(individuare la risposta corretta)
1. è il valore attuale dei dividendi futuri attesi
2. è sempre uguale al prezzo delle azioni
3. non varia mai nel tempo
4. è influenzato positivamente dal tasso d’interesse nominale
5. non è mai influenzato dalle politiche monetarie
_______________________________________
Si’

Comment by Eleonora Ferrua

Il prezzo di un titolo biennale dipende:
1) Solo dal tasso di interesse attuale
2) Dalla spesa pubblica
3) Dall’investimento
4) Sia dal tasso di interesse attuale sia dal tasso che ci aspettiamo per l’anno successivo
5) Solo dal tasso di interesse che ci aspettiamo per l’anno prossimo

Comment by Mirko Panino

Indicare l’affermazione errata
Sono caratteristiche di un titolo:
1) Maturità
2) Variabilità
3) Rischio di insolvenza
4) Velocità
5) Rendimento
_________________________
Si’

Comment by Mirko Panino

Le bolle speculative sono episodi in cui:
1.gli investitori finanziari acquistano un’azione ad un prezzo inferiore al suo valore fondamentale;
2.gli investitori finanziari acquistano un’azione ad un prezzo uguale al suo valore fondamentale;
3.gli investitori finanziari acquistano un’azione ad un prezzo più elevato del suo valore fondamentale,anticipando di rivendere la stessa per un valore ancora più elevato in futuro;
4.gli investitori finanziari acquistano un’azione ad un prezzo più basso sperando poi di rivenderla ad un prezzo più elevato;
5.gli investitori finanziari per eccesso di ottimismo sono disposti a pagare più del valore fondamentale dell’azione.
___________________________
GR: No, manca un aggettivo

Comment by Rossana Giasullo

Domanda corretta
Le bolle speculative sopravvalutate sono episodi in cui:
1.gli investitori finanziari acquistano un’azione ad un prezzo inferiore al suo valore fondamentale;
2.gli investitori finanziari acquistano un’azione ad un prezzo uguale al suo valore fondamentale;
3.gli investitori finanziari acquistano un’azione ad un prezzo più elevato del suo valore fondamentale,anticipando di rivendere la stessa per un valore ancora più elevato in futuro;
4.gli investitori finanziari acquistano un’azione ad un prezzo più basso sperando poi di rivenderla ad un prezzo più elevato;
5.gli investitori finanziari per eccesso di ottimismo sono disposti a pagare più del valore fondamentale dell’azione.
___________________________
GR: No. Correzione male apportata. Guardare il libro!

Comment by Rossana Giasullo

Nuova domanda
La curva dei rendimenti è inclinata negativamente quando:
1.il tasso di interesse di lungo termine è minore del tasso di interesse a breve termine;
2.il tasso di interesse di lungo termine è uguale al tasso di interesse a breve termine;
3.il tasso di interesse è costante;
4.il tasso di interesse di lungo termine è maggiore del tasso di interesse a breve termine;
5.la curva dei rendimenti non è mai negativa.
________________________________________________
GR: Si’

Comment by Rossana Giasullo

Con il termine Junk Bonds:
1_intendiamo titoli che garantiscono un tasso di interesse annuale del 2%;
2_intendiamo titoli che garantiscono un tasso di interesse annuale non superiore del 2%;
3_intendiamo titoli che garantiscono un tasso di interesse che oscilla tra il 2% e il 4%;
4_sono titoli spazzatura, titoli che nessuno vuole tenere;
5_titoli che garantiscono un buon rendimento ma sono soggetti a forti oscillazioni.
___________________________________________
SI’

Comment by Francesco Conca

cosa indica la relazione €P2t = €Pe1t+1/ 1+i1t?
1) il rendimento per euro che si ottiene investendo in un titolo annuale per un anno
2) il rendimento annuo di un titolo biennale
3) una condizione di arbitraggio
4) il valore attuale di un titolo annuale
5) il valore attuale di un titolo biennale
_________________________________
si’

Comment by Andrea Aglì

Una stretta monetaria sul mercato azionistico:
1.anche se annunciata, produrrà comunque i suoi effetti;
2.determina un aumento del prezzo delle azioni;
3.determina una diminuzione dei tassi di interesse;
4.sposta la curva LM verso il basso;
5.determina una diminuzione dei profitti e quindi dei dividendi.
_______________________________
GR: Si’

Comment by Roberta Ricotto

La seguente equazione 1+it=€Pe1t+1/€P2t rappresenta:
1-la condizione di arbitraggio
2-il rendimento annuo di un titolo biennale
3-il tasso di interesse corrente a un anno
4-il valore fondamentale di un azione
5-il rendimento annuo di un titolo annuale
________________________________
GR: SI’

Comment by Cristina Boaglio

Riferimento: capitolo 15 paragrafo 1

Individuare l’enunciato errato:

1-Il rendimento alla scadenza di un titolo a “n” anni è definito come il tasso di interesse costante che uguaglia il prezzo del titolo oggi al valore attuale dei pagamenti futuri.
2-Il tasso di interesse a due anni di un titolo è approssimativamente una media del tasso corrente a un anno e del tasso atteso a un anno che prevarrà l’anno prossimo.
3-Quando la curva dei rendimenti è crescente, i tassi di interesse a lungo termine sono più bassi dei tassi di interesse a breve termine.
4-Quando la curva dei rendimenti è decrescente, i tassi di interesse a lungo termine sono più bassi dei tassi di interesse a breve termine.
5-Quando la curva dei rendimenti è crescente, i mercati finanziari si aspettano maggiori tassi di interesse a breve in futuro.
__________________________
GR: Si’

Comment by Riccardo Cavazzana

Per rendimento alla scadenza di un titolo a n anni si intende:
• Il tasso di interesse costante che uguaglia il prezzo del titolo oggi al valore attuale dei pagamenti futuri
• Il tasso di interesse atteso che uguaglia il prezzo del titolo oggi al valore attuale dei pagamenti futuri
• Il tasso di interesse futuro e atteso
• Il prezzo del titolo alla scadenza
• Il prezzo futuro del titolo uguagliato dal prezzo atteso
_____________________________
si’

Comment by Umberto bonanate

CON RIFERIMENTO AL MERCATO AZIONARIO E ALL’ATTIVITA’ ECONOMICA CROCETTARE L’ENUNCIATO ERRATO:
1) l’andamento del prezzo delle azioni non può essere previsto.
2) un espansione monetaria provoca uno spostamento della curva LM verso il basso.
3) un incremento della spesa per consumi provoca uno spostamento della curva IS verso destra.
4) il prezzo delle azioni non dipende dall’andamento corrente e futuro dell’attività economica.
5) un’espansione monetaria riduce il tasso di interesse e aumenta la produzione.

Comment by Solaro Alberto

Le caratteristiche di un titolo sono: ( indicare quella falsa)
1) rischio di insolenza
2) la variabilità
3)il rendimento alla scadenza, visto che è un tasso d’interesse
4)il titolo ha una maturità ( durata, scadenza e termine )
5) Non si corrono rischi di insolvenza

Comment by Mercurio Marco

Quale tra le seguenti affermazioni è ERRATA?

1. I prezzi delle azioni possono essere soggetti a bolle speculative
2. Le bolle sono episodi in cui gli investitori acquistano un’azione ad un prezzo più alto del suo valore fondamentale
3. Un aumento dei dividendi attesi fa aumentare il valore fondamentale delle azioni
4. Un aumento dei tassi d’interesse attesi a un anno ne aumenta il valore fondamentale
5. In assenza di bolle speculative o di tendenze passeggere il prezzo di un’azione è uguale al suo valore fondamentale
____________________________________
No, non chiara

Comment by Amparore Elisa

Supponiamo che l’economia sia in recessione e che la banca centrale decida di adottare una politica monetaria più espansiva. Come si muoverà il mercato azionario? (individuare l’affermazione falsa)
1)se la politica viene anticipata, il mercato azionario non reagirà affatto
2)un’espansione monetaria riduce il tasso di interesse e aumenta la produzione
3)la manovra monetaria inattesa fa aumentare il prezzo delle azioni
4)un’espansione monetaria aumenta il tasso di interesse e riduce la produzione
5)l’aumento dell’offerta sposta la curva LM verso il basso
_____________________________
GR: SI’

Comment by mariantonia filardo

Trovare l’affermazione falsa.
-se aumenta il rating dei titoli, il tasso di interesse pagato dal titolo generalmente diminuisce
-se i mercati finanziari si aspettano che una futura espansione monetaria ridurrà i tassi di interesse futuri, allora diminuirà Y attesa così come i profitti futuri attesi
-se i mercati finanziari si aspettano una prolungata riduzione dell’attività economica, allora si ridurranno le aspettative dei profitti futuri
-una contrazione monetaria e un aumento delle imposte sono eventi non anticipati
-lo Stato si finanzia emettendo titoli; le imprese ricorrono al finanziamento con debito e all’emissione di azioni
_______________________________
No, almeno 2 sono false

Comment by Ilaria Novaretti

capitolo 15
Cosa si intende per rischio di insolvenza?
1)Il rischio di una diminuzione del tasso di interesse.
2)Il rischio di un cambiamento della condizione di arbitrggio.
3)Il rischio che l’emittente del titolo non rimborsi l’intero ammontare promesso dal titolo stesso.
4)Il rischio di una crescita del prezzo delle azioni.
5)Il rischio che il pagamento venga effettuato in ritardo.
_____________________________________
Si’

Comment by Oliveri Viviana

L’arbitraggio è:
1. la differenza dei rendimenti attesi di due attività
2. la somma dei rendimenti attesi di due attività
3. l’uguaglianza dei rendimenti attesi di due attività
4. il prodotto dei rendimenti attesi di due attività
5. sinonimo di arbitraggio in assenza di rischio

Comment by Stefania Parizia

Cosa comporta un aumento della spesa per consumi nel mercato azionario?
1)riduce il tasso di interesse e aumenta la produzione;
2)sposta la curva IS verso sinistra;
3)i prezzi azionari aumentano sempre;
4)determina un tasso di interesse e un livello di produzione più elevati;
5)la curva LM si sposta verso l’alto.
___________________________________
Si’

Comment by Bonansea Alice

Arbitraggio.Ricercare l’affermazione errata:
1)Proposizione secondo la quale i rendimenti attesi di due attività devono essere uguali
2)E’ data dall’ equazione 1+i1t=€Pe1t+1/€P2t
3)E’ data dall’equazione 1+i1t+1=€P2t/€Pe1t+1
4)Il prezzo atteso di un titolo annuale per il prossimo anno dipende dal tasso di i a un anno l’anno prossimo
5)Uguaglianza tra i rendimenti attesi di un titolo annuale e di un titolo biennale
______________________
Si’

Comment by Martina Lesna

Individuare la risposta corretta.
Osservando le curve dei rendimenti negli USA del novembre 2000 e del giugno 2001 possiamo affermare che:
a)Le due curve dei rendimenti avevano lo stesso andamento
b)Nel novembre 2000i mercati finanziari si aspettavano minori tassi d’interesse a breve nel futuro
c)Nel novembre 2000 la curva dei rendimenti era crescente
d)Nel giugno 2001 i mercati finanziari non si aspettavano una ripresa della produzione
e)Nel giugno 2001 i mercati finanziari prevedevano minori tassi d’interesse a breve nel futuro.
_____________________________________________
Si’

Comment by Galfione Nadia

Domanda corretta
L’orizzonte temporale di un individuo è T = 3. Nei primi 2 periodi egli lavora e il suo reddito annuo è pari a 2000 €. Nel terzo periodo non lavora ma percepisce la pensione pari a 500 €. Il tasso di interesse reale è nullo. Calcolare il reddito permanente dell’individuo.
-1520
-2430
-1780
-1280
-1375
_________________________________
NO, il reddito permanente non e` nella lezione 16?

Comment by Ilaria Novaretti

In presenza di progresso tecnologico
1-La variazione percentuale dell’occupazione = variazione%della produzione + variazione%della produttività,
2-cresce il prodotto,ma non varia mai la struttura dell’economia,
3-se si tratta dell’uso più efficiente di una tecnologia esistente,la domanda aggregata cresce sempre,
4-le aspettative circa la crescita della produttività non influenzano il tasso naturale di disoccupazione,
5-la variazione%dell’occupazione = variazione%della produzione – variazione%della produttività

Comment by christian brusa

Chiedo scusa,ma la mia domanda non è riferita al capitolo 15,ma al capitolo 13.

Comment by christian brusa

Se oggi i titoli annuali rendono l 0.47% ed i biennali l’1.71% , quali sono le previsioni dei mercati sul tasso di interesse annuale tra un anno?

1) 3.42
2) 1.09
3) 2.95
4) 2.18
5) mancano i dati per rispondere

Comment by gustavorinaldi

CAP 15
Supponendo che il tasso di interesse annuale oggi sia dello 0,42 , i mercati finanziari si aspettano tra 2 anni un tasso del 1,05. Basandosi sul concetto di arbitraggio, il tasso atteso tra 3 anni sarà:
1.1,05
2.1.68
3.0.63
4.2,80
5.1, 028

______________________
No

Comment by Carmelina Pecoraro

LEZIONE 15:

Quale delle seguenti affermazioni risulta ERRATA?

1. Una curva dei rendimenti è crescente, quando i tassi di interesse a lungo termine sono più alti di quelli a breve termine
2. Una curva dei rendimenti è crescente quando i mercati finanziari si aspettano maggiori tassi di interesse a breve in futuro
3. Una curva dei rendimenti è decrescente quando i tassi di interesse a lungo termine sono più bassi dei tassi di interesse a breve termine
4. Una curva dei rendimenti è decrescente quando i tassi di interesse a breve termine sono più bassi dei tassi di interesse a lungo termine
5. Una curva dei rendimenti è decrescente quando i mercati finanziari si aspettano minori tassi di interesse a breve in futuro
________________________________
Si’

Comment by Grande Leamorena

Si indichi quale delle seguenti affermazioni riguardo il mercato azionario è errata:

– le fluttuazioni del mercato azionario sono per lo più imprevedibili, essendo basate sulle aspettative degli individui
– le imprese si finanziano anche attraverso l’emissione di azioni
– le azioni pagano anche cedole fisse
– le azioni pagano solo dividendi normalmente tratti dagli utili di bilancio
– negli anni ’90 vi è stato un forte aumento degli indici azionari
____________________________
si’

Comment by rovetto stefano

Durante una “moda passeggera”:(si indichi la risposta vera)
1)Gli investitori pagano un’azione ad un prezzo inferiore al valore fondamentale;
2)il prezzo di un’azione è uguale al valore fondamentale;
3)gli investitori sono disposti a pagare un’azione ad un prezzo più alto del valore fondamentale;
4)gli investitori rinunciano ad acquistare azioni;
5)il prezzo di un’azione non viene influenzato dal tasso di interesse reale.

Comment by Federica De Giorgi

Il tasso di interesse è oggi il 4%.Quale sarà il valore attuale di un titolo che paga 50000euro tra un anno?
1)48076,92
2)47086.02
3)52083.3
4)2000
5)1250000

Comment by Federica De Giorgi

Lezione 15

Si verifica uno spostamento inatteso della curva IS verso destra derivante da una spesa per consumi maggiore del previsto. Alla notizia di un’economia inaspettatamente in espansione, la banca centrale decide di attuare una politica monetaria restrittiva. Cosa non accade in tale ipotesi?

1. si ha uno spostamento verso l’alto della curva LM;
2. i tassi d’interesse aumentano;
3. la produzione rimane costante eventualmente;
4. i dividendi attesi rimangono costanti probabilmente;
5. i prezzi azionari aumentano sicuramente.
__________________________
Si’

Comment by Valeria Angrisani

CAP 15
Supponendo che il tasso di interesse annuale oggi sia dello 0,42 % , i mercati finanziari si aspettano tra 2 anni un tasso del 1,05 %. Basandosi sul concetto di arbitraggio, il tasso atteso tra 3 anni sarà:
1.1,05
2.1.68
3.0.63
4.2,80
5.1,028

Comment by Carmelina Pecoraro

LEZIONE 15:

– Trovare l’affermazione errata:
a) Nel 1929, il mercato azionario USA perse il 23 % in due giorni
b) Nel 1987, l’indice Dow Jones perse circa il 23 % in un giorno
c) L’indice Nikkei aumentò dal 1985 al 1989 di circa il 170 %
d) L’indice Nikkei, dal 1989 al 1992, aumentò del 25 % circa
e) L’indice NASDAQ, dal 1990 al 2000, aumentò di circa l’875 %
__———————–
si’

Comment by Stefano Bor

LEZIONE 15

Quando in un portafoglio vengono combinate azioni con il medesimo rendimento atteso, allora il rendimento atteso del portafoglio…

– E’ inferiore alla media dei rendimenti attesi delle azioni;
– E’ superiore alla media dei rendimenti attesi delle azioni;
– Non è uguale alla media dei rendimenti attesi delle azioni;
– E’ uguale alla media dei rendimenti attesi delle azioni;
– E’ impossibile da prevedere.

Comment by Gianni La Malfa

LEZIONE 15
Indicare la risposta FALSA:
1) Le imprese possono finanziarsi prendendo dei prestiti e, se sono quotate in borsa, emettendo azioni ed obbligazioni
2) Gli indici di borsa sono costituiti da panieri di titoli la cui base è data dal loro valore in un certo momento passato
3) Il prezzo di un’azione è dato dal valore annuale dei rendimenti attesi, scontati usando i tassi di interesse reali correnti e futuri attesi
4) Il valore di un’azione è funzione positiva dei dividendi e negativa dei tassi di interesse
5) Quando si verifica un aumento dei consumi, aumenta il PIL, diminuiscono i dividendi e aumentano i tassi di interesse

Comment by Marta La Montagna

LEZIONE 15
Paragrafo 1.4
Quale delle seguenti affermazioni concernenti la curva dei rendimenti è ERRATA:
1. Esprime una relazione che lega i rendimenti dei titoli con scadenze diverse alle relative maturità;
2. L’inclinazione della curva è influenzata dalle aspettative sull’andamento dei futuri tassi di interesse a breve termine;
3. Quando è inclinata negativamente, ci si attende una riduzione dei tassi di interesse a breve termine;
4. Se la curva ha un andamento crescente, i tassi di interesse a lungo termine sono maggiori dei tassi a breve termine;
5. Quando la curva è decrescente, i mercati finanziari si aspettano maggiori tassi di interesse a lungo termine in futuro.
_____________________________________
Si’

Comment by Daniela Perrotti

Quale delle seguenti affermazioni è vera?
1) Il prezzo di una azione è assolutamente indipendente dalla reazione della banca centrale a una variazione della produzione
2) Il prezzo di una azione è sempre pari al valore fondamentale
3) Il prezzo reale di una azione è il valore attuale dei dividendi nominali scontati usando il tasso di interesse reale
4) Il prezzo reale di una azione dipende positivamente dal tasso di interesse reale
5) Il prezzo reale di una azione è il valore attuale dei dividendi reali scontati usando il tasso di interesse reale

Comment by Adriana Bertin

individuare la frase errata:
a)i prezzi delle azioni possono essere soggetti a bolle speculative o a mode passeggere che causano una discrepanza tra il valore fondamentale del titolo e il suo prezzo effettivo.
b)una moda passeggera è un periodo in cui,per eccesso di ottimismo,gli investitori finanziari sono disposti a pagare di più del valore fondamentale dell’azione
c)il rendimento di un titolo con maturità a n anni(o,equivalentemente,il tasso a n anni)è approsimativamente uguale aala media fra il tasso di interesse corrente a un anno attesi nei prossimi n-1 anni
d)in assenza di bolle speculative o di tendenze passeggere,il prezzo di un’azione non è uguale al suo valore fondamentale
e)l’arbitraggio tra titoli con maturità diverse comporta che il prezzo di un titolo è pari al valore attuale dei pagamenti futuri del titolo,
scontati usando il tasso di interesse corrente e e i tassi di interesse attesi a breve termine.
________________________________
NO, ORTOGRAFIA.

Comment by christian brusa

LEZIONE 15
Il tasso di interesse costante che uguaglia il prezzo del titolo oggi al valore attuale dei pagamenti futuri è la definizione di:
1) rendimento fisso
2) arbitraggio
3) rendimento alla scadenza di un titolo a n anni
4) valore attuale di un titolo a n anni
5) prezzo reale di un’azione a n anni
__________________________________
si’

Comment by Monica Guidetti

LEZIONE 15
Se voglio acquistare un titolo biennale che promette un pagamento di euro 1000,00 dopo 2 anni, considerando che il tasso d’interesse nominale ad un anno è oggi dello 0,48% ed il tasso d’interesse annuale atteso per l’anno successivo è dell’1,70%, quale prezzo, pari al valore attuale del titolo, dovrò pagare oggi?
1. 983,28
2. 995,22
3. 978,59
4. 966,85
5. 990,40
_____________________
Si’

Comment by Simona Coero Borga

LEZIONE 15
Indicare la definizione di rendimento alla scadenza.
a)Il rendimento alla scadenza si ha quando i rendimenti attesi di due attività sono uguali.
b) Il rendimento alla scadenza è il rischio che l’emittente del titolo non rimborsi l’intero ammontare promesso dal titolo stesso.
c) Il rendimento alla scadenza è il periodo di tempo durante il quale il titolo promette di effettuare pagamenti al suo possessore.
d) Il rendimento alla scadenza è definito come il tasso di interesse costante che uguaglia il prezzo del titolo oggi al valore attuale dei pagamenti futuri.
e) Il rendimento alla scadenza è equivalente al prezzo di un titolo, ma il rendimento non contiene informazioni su i tassi d’interesse futuri attesi.
____________________________
Si’

Comment by Luisa Gangi

LEZIONE 15 CAPITOLO 14 DEL NUOVO LIBRO

Supponiamo che un’azione distribuisca un dividendo di 2000 € tra un anno e 2200 tra due anni.
Il tasso di interesse reale rimane costante al 5%. Quale dovrebbe essere il prezzo dell’azione come valore attuale?
1. € 2952,38
2. € 2066,66
3. € 4196,85
4. € 4200,00
5. € 3900,22
___________________
si’

Comment by Ramona Perotti

Quale delle seguenti affermazioni è errata:
1.la curva dei rendimenti o struttura a termine dei tassi di interesse è la relazione tra rendimento di un titolo e maturità del titolo
2.i tassi di interesse a breve termine, sono i rendimenti dei titoli con maturità a breve termine
3.si parla di condizione di arbitraggio, quando due titoli con maturità diverse, offrono un differente rendimento atteso
4.la maturità dei titoli è il periodo di tempo durante il quale il titolo promette di effettuare pagamenti al suo possessore
5.il rendimento alla scadenza di un titolo a n anni è definito come il tasso di interesse costante che eguaglia il prezzo del titolo oggi al valore attuale dei pagamenti futuri

Comment by Carmen Scruci

Identificare la risposta errata:
1)Il rendimento di un titolo dipende dal suo prezzo in momenti diversi
2)Le azioni non garantiscono un reddito fisso, ma dividendi prelevati dagli utili o dalle riserve
3)Il prezzo reale di un’azione è uguale al valore attuale dei dividendi reali attesi, scontati usando i tassi d’interesse reali correnti e futuri attesi
4)Gli indici di borsa sono costruiti con dei panieri di titoli
5)Il prezzo reale di un’azione è uguale al valore attuale dei dividendi attesi, scontati usando i tassi d’interesse reali correnti e futuri attesi
_______________________________
Si’

Comment by Males Daniela

RIF. CAPITOLO 15

Quale delle seguenti affermazioni riguardanti le caratteristiche dei titoli è ERRATA?

1- La liquidità misura la facilità a convertire un titolo in moneta;

2- Il mercato di norma chiede un premio sul rischio di insolvenza;

3- Più lontana è la scadenza di un titolo, meno il suo valore è soggetto a variabilità;

4- Il termine “maturità” rapportato a un titolo è sinonimo di scadenza;

5- Il rendimento alla scadenza è un tasso di interesse che rende uguale, a chi possiede il titolo, il valore dello stesso a ciò che egli avrebbe potuto incassare mettendo quel denaro in banca.

Comment by Tiziana Brundo

CORREZIONE CAP 15

Quale tra le seguenti affermazioni è ERRATA?

1. Il tasso di interesse di un titolo a n anni è definito come il tasso d’interesse costante che uguaglia il prezzo del titolo oggi al valore attuale dei pagamenti futuri.
2. Il tasso d’interesse a 2 anni è (approssimativamente) una media del tasso corrente a un anno e del tasso atteso a un anno che prevarrà l’anno prossimo.
3. Il rendimento di un titolo a 6 mesi è (approssimativamente) uguale alla media del tasso d’interesse corrente a 3 mesi e del tasso d’interesse atteso che prevarrà nel prossimo trimestre.
4. I tassi d’interesse a lungo termine riflettono i tassi d’interesse correnti ma non hanno nessuna relazione con i tassi d’interesse futuri attesi a breve termine.
5. Il tasso d’interesse a un anno atteso per l’anno prossimo è uguale al doppio del rendimento di un titolo biennale meno il tasso d’interesse corrente a una anno.
______________
Si’

Comment by Amparore Elisa

Capitolo 16 (nuovo libro)
Cosa si attendono gli individui qualora formulino delle aspettative statiche?
a) il futuro sarebbe uguale al presente
b) il futuro sarebbe uguale al passato
c) adatterebbero le aspettative prevedendo un maggior valore della variabile per il periodo successivo se la loro previsione in un certo periodo si fosse rivelata troppo bassa
d)adatterebbero le aspettative prevedendo un maggior valore della variabile per il periodo successivo se la loro previsione in un certo periodo si fosse rivelata troppo alta
e)le aspettative sarebbero basate su analisi prospettiche

Comment by Monge Blua Jessica

Comment by gustavorinaldi




Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s



%d bloggers like this: