GustavoRinaldi’s Academic Site


Macro 16 (15 nel nuovo testo)

Attiva dal 30/11/2008

In Macro 16, tutte le domande dalla prima fino al commento di GR  ” Fine” sono accettate, se non e` indicato altrimenti.

Advertisements

86 Comments so far
Leave a comment

LEZIONE 16
Analizzando l’investimento delle imprese(individuare la sola risposta corretta):
A)l’investimento dipende negativamente dal valore scontato dei profitti futuri attesi
B)l’investimento dipende positivamente dal tasso di interesse reale
C)le imprese posso aumentare l’investimento più di quanto è aumentato il reddito
D)l’investimento fa crescere il capitale e fa aumentare la profittabilità del capitale
E)l’investimento delle imprese varia di meno rispetto al consumo

Comment by Veronica Artale

LEZ. 16 I dati empirici che mettono a confronto le variazioni dei profitti e le variazioni degli investimenti negli Stati Uniti, dal 1960 ad oggi, permettono di concludere che:
a)non c’è relazione tra profitti ed investimenti
b)c’è una relazione inversa tra profitti ed investimenti
c)i profitti influenzano positivamente gli investimenti
d)i profitti attesi non influenzano gli investimenti
e)i profitti reali (o correnti) non influanzano gli investimenti

Comment by Enrica Vaglienti

In riferimento al consumo e alla ricchezza totale (segnare la risposta falsa):

A Nel caso in cui il consumo dipendesse solo dalla ricchezza totale: Ct = C[(ricchezza totale)t] (con la lettera “t” a pedice)
B ricchezza totale = ricchezza non umana + ricchezza umana
C la ricchezza umana è il valore attuale del reddito da lavoro atteso al netto delle imposte
D il consumo è una funzione crescente della ricchezza totale, ma è una funzione decrescente del reddito da lavoro corrente al netto delle imposte
E tendenzialmente i consumatori che hanno redditi bassi, basano il loro consumo solo sul reddito corrente senza dar peso alle aspettative sul futuro.

Comment by Nadia Tavella

Considerate la teoria del consumo basate sulle aspettative.In seguito ad una variazione del proprio reddito atteso per il futuro, in assenza di vincoli di liquidità, un individuo:
a)modifica poco il proprio consumo corrente, se tale variazione è percepita come temporanea;
b)modifica poco il proprio consumo corrente se tale variazione è percepita come permanente;
c)non modifica mai il proprio consumo corrente
d)modifica molto il proprio consumo corrente, se tale variazione è percepita come temporanea;
e)nessuna delle precedenti
__________________________________________
GR : No, qualche problema di linguaggio.

Comment by christian brusa

CAPITOLO 16
Si ricerchi l’affermazione vera.
Il consumo:
1. Cambia solo se anche il reddito cambia, quindi non può cambiare se il reddito è costante.
2. Con l’aumento dell’incertezza esso rimane comunque costante se resta costante il reddito.
3. Reagisce alle fluttuazioni del reddito solamente in misura proporzionale.
4. Risponde a variazioni del reddito in base a come queste sono percepite dai consumatori(durature o temporanee)
5. È funzione crescente della ricchezza umana, ma non di quella non umana.

——————————————
GR ok

Trovare l’affermazione corretta.
Se il consumatore reputa la riduzione del suo reddito come:
1. Permanente, allora ridurrà il suo consumo meno che proporzionalmente alla riduzione del proprio reddito.
2. Temporanea, allora aggiusterà il proprio consumo in misura più che proporzionale alla riduzione del reddito.
3. Temporanea, allora aggiusterà il proprio consumo in misura proporzionale alla riduzione del reddito.
4. Permanente, allora aggiusterà il proprio consumo in misura proporzionale alla riduzione del reddito.
5. Permanente, allora aggiusterà il proprio consumo in misura più che proporzionale alla riduzione del reddito.
____________________________________
GR Non valutata

Comment by Rege Elvis

In preseza di vincolo di liquidità, se gli individui si aspettano che il reddito futuro aumenterà, il consumo corrente:
1)aumenta sempre, poichè aumenta la propensione marginale al consumo;
2)diminuisce, poichè in presenza di vincolo di liquidità il consumo corrente diminuisce sempre;
3)può rimanere insensibile a questa aspettativa;
4)aumenta più che proporzionalmente poichè la variazione di reddito futuro è percepita come permanente;
5)aumenta meno che proporzionalmente poichè la variazione del reddito futuro è percepita come temporanea.
___________________________
GR: No, “presenza”.

Comment by Simone Russo

CAPITOLO 16

I profitti dipendono:

a)negativamente dal livello delle vendite;
b)positivamente dallo stock di capitale esistente;
c)positivamente dal livello delle vendite e negativamente dallo stock di capitale esistente;
d)negativamente dal livello delle vendite e positivamente dallo stock di capitale esistente;
e)nessuna delle precedenti.

Comment by Francesco Conca

Cap 16
Cosa mette in evidenza la legge di Okun?
1- la relazione tra disoccupati e inflazione
2- la relazione tra crescita della produzione, crescita della moneta e crescita dell’inflazione
3- la relazione tra crescita della produzione e variazione dell’inflazione
4- la variazione tra il tasso di disoccupazione e crescita della moneta
5- la relazione tra la crescita dell’inflazione e la crescita della moneta
___________________________
GR: no fuori tema

Comment by Elisa Gilli

Capitolo 16

Cosa si intende con il termine ricchezza totale?
A) la differenza tra ricchezza non umana e ricchezza umana;
B) la somma tra la ricchezza umana e la ricchezza finanziaria;
C) la differenza tra la ricchezza non umana e valore attuale del reddito da lavoro;
D) La somma tra la ricchezza finaziaria ed immobiliare ad il valore presunto del reddito da lavoro netto futuro;
E) La differenza tra la ricchezza umana e la ricchezza immobiliare

Comment by Luana Pautasso Grosso

Capitolo 16

Cosa si intende con il termine ricchezza totale?
A) la differenza tra ricchezza non umana e ricchezza umana;
B) la somma tra la ricchezza umana e la ricchezza finanziaria;
C) la differenza tra la ricchezza non umana e valore attuale del reddito da lavoro;
D) La somma tra la ricchezza finaziaria ed immobiliare ad il valore presunto del reddito da lavoro netto e futuro;
E) La differenza tra la ricchezza umana e la ricchezza immobiliare

___________________________
GR: NO, d) poco chiara (anche nella precedente).

Comment by Luana Pautasso Grosso

Lezione 16
Il consumatore lungimirante è colui che:
a)stima solo la ricchezza umana e ne sottrae una frazione che destina solo all’investimento
b)stima solo la ricchezza non umana e ne sottrae una frazione che destina al consumo
c)stima la ricchezza umana e non umana e ne sottrae una frazione che destina al consumo
d)stima la ricchezza umana e non umana senza destinarne alcuna parte al consumo
e)stima la ricchezza non umana e ne sottrae una frazione destinandola all’investimento

Comment by Francesca Mensa

CAPITOLO 16

in riferimento all’investimento ed ai profitti attesi (crocettare la risposta errata):
_ l’investimento dipende positivamente dal valore presente scontato dei profitti futuri (per unità di capitale)
_quanto più elevati sono i profitti correnti o attesi, tanto maggiore sarà il livello di investimento
_tanto più elevato è il tasso di interesse reale corrente o atteso, tanto
maggiore sarà il valore attuale
_per calcolare il valore attuale dei profitti attesi bisogna tenere in
considerazione il tasso di deprezzamento che misura quanta utilità viene
persa dal bene (oggetto dell’investimento) da un anno all’altro
_quando l’impresa deve prendere una decisione riguardo un investimento
deve tenere conto del fatto che l’acquisto del bene non coincide con il
momento in cui questo diventa operativo

___________________________
GR: no, nella 3 il valore attuale di cosa?

Comment by simona angei

Capitolo 16
Quale delle seguenti affermazioni riguardo all’investimento e fluttuazioni delle vendite correnti è esatta?
-Le fluttuazioni delle vendite non influenzano l’investimento
-Minore è la durata attesa dell’incremento delle vendite, più gli investimenti saranno cospicui
– Maggiore è la durata attesa dell’incremento delle vendite,meno ci saranno investimenti
-una fluttuazione delle vendite considerata permanente influenza positivamente l’investimento
-nel periodo natalizio (aumento delle vendite) si verifica sempre un aumento degli investimenti

Comment by Elisa Rosanna Mourglia

Che cos’è la ricchezza umana?
1) è la somma della ricchezza finanziaria e immobiliare
2) è la ricchezza finanziaria meno la ricchezza immobiliare
3) è sinonimo della ricchezza totale
4) è il reddito da lavoro al netto delle imposte, al valore attuale
5) è il reddito da lavoro al lordo delle imposte, al valore attuale
___________________________
GR: NO
a) una ripetizione
b) 4 e 5 non sono chiare

Comment by Mara Breuza

Segnalare la risposta esatta in merito agli eventi che modificano l’investimento:
1) una riduzione permanente delle vendite incide positivamente sull’investimento
2) una riduzione del profitto per unità di capitale incide negativamente sull’investimento
3) un aumento delle vendite incide negativamente sull’investimento
4) un aumento della produzione incide negativamente sull’investimento
5) una riduzione dello stock di capitale, date le vendite, incide negativamente sull’investimento

Comment by Mara Breuza

Che cos’è il tasso di deprezzamento?
1) è la misura di quanto diminuisce l’utilità di un macchinario da un anno all’altro
2) è la misura di quanto diminuisce il valore della ricchezza umana da un anno all’altro
3) è la misura di quanto diminuisce la ricchezza finanziaria da un anno all’altro
4) è la misura di quanto diminuisce il consumo da un anno all’altro
5) nessuna delle precedenti
___________________________
GR: non valutata

Comment by Mara Breuza

Lezione 16
Se le imprese si aspettano sia profitti futuri sia tassi di interesse futuri costanti allo stesso livello odierno, il loro investimento It è una funzione del rapporto tra il tasso di profitto e la somma del tasso di interesse reale e del tasso di deprezzamento. Il denominatore – la somma del tasso di interesse reale e del tasso di deprezzamento – non è chiamato o non rappresenta:
1.Il costo implicito del capitale.
2.Il costo di affitto del capitale.
3.Il prezzo esplicito del capitale.
4.Il costo d’uso del capitale.
5.Il prezzo-ombra del capitale.

Comment by Daniele Pepe

L’investimento indicare l’affermazione errata:
· Dipende positivamente del valore scontato dei profitti futuri
· Più elevati sono i profitti correnti o attesi e maggiore sarà il livello di investimento
· Più è elevato il tasso d’interesse re reale corrente o atteso tanto minore sarà il valore attuale e maggiore sarà il livello d’investimento
· L’investimento dipende dal prezzo del bene su cui si vuole investire
· Più è elevato il tasso d’interesse re reale corrente o atteso tanto minore sarà il valore attuale e minore sarà il livello d’investimento
Rif cap 16
___________________________
GR: NO, non capisco “re” nella 3 e nella 5

Comment by luigi cottino

Perchè la variazione percentuale del consumo è minore della variazione percentuale del reddito disponibile (dC/C)/(d(Y-T)/(Y-T))< 1:

a perchè il consumatore reputa che delta(Y-T) non sia permanente
b perchè il consumatore reputa che delta(Y-T) sia permanente
c perchè il consumatore reputa che le tasse saranno più alte
d perchè il consumatore reputa che l’investimento aumenerà
e perchè il consumatore reputa che i tassi di interesse diminuiranno in maniera permanente
________________________________
GR NO, in presenza di una tassazione progressiva le tasse crescono al crescere del reddito; questo pero’ e’ un fatto, non una valutazione fatta dal consumatore. Quindi la C puo’ essere ambigua per chi la legge.

Comment by Elisa Blanc

Qual’è la funzione d’investimento in un’economia con attese:

a It= I(V[profitti attesi al tempo t])
+

b It= I(V(profitti attesi al tempo t))

c I=I(Y,i)

d I=Ie(Y,i)

e I=I(Y,r)

Comment by Elisa Blanc

F I N E
fino a qui le domande senza miei commenti sono accettate.
GR

Comment by gustavorinaldi

Correzione della domanda

Con il vincolo di liquidità, se gli individui si aspettano che il reddito futuro aumenterà, il consumo corrente:
1)aumenta sempre, poichè aumenta la propensione marginale al consumo;
2)diminuisce, poichè in presenza di vincolo di liquidità il consumo corrente diminuisce sempre;
3)può rimanere insensibile a questa aspettativa;
4)aumenta più che proporzionalmente poichè la variazione di reddito futuro è percepita come permanente;
5)aumenta meno che proporzionalmente poichè la variazione del reddito futuro è percepita come temporanea.
_________________________________
GR: Si’

Comment by Simone Russo

indicare l’affermazione errata sull’investimento:
· Dipende positivamente del valore scontato dei profitti futuri
· Più elevati sono i profitti correnti o attesi e maggiore sarà il livello di investimento
· Più è elevato il tasso d’interesse reale corrente o atteso tanto minore sarà il valore attuale e maggiore sarà il livello d’investimento
· L’investimento dipende dal prezzo del bene su cui si vuole investire
· Più è elevato il tasso d’interesse reale corrente o atteso tanto minore sarà il valore attuale e minore sarà il livello d’investimento
Rif cap 16
___________________________
GR: Si’.

Comment by luigi cottino

In presenza di aspettative una descrizione realistica del consumo puo’ essere la seguente:

Ct = C[ (ricchezza totale)t]

Ct = C[ (ricchezza totale)t – (ricchezza umana)t-1]

Ct = C[ (ricchezza totale)t , YLt – Tt]

C = c0 + c1Y

C = c0 + c1(Y-T)
__________________________
GR: Si’

Comment by Guido Marin

trovare la risposta falsa
A)il consumo reagisce in misura meno che proporzionale alle fluttuazioni del reddito corrente
B) il consumo può cambiare anche se il redditto corrente non cambia
C)l’investimento dipende sia dal valore presente atteso dei profitti sia dal livello corrente dei profitti
D)il consumo e l’investimento di solito si muovono insieme
E)il consumo è molto più volatile dell’investimento
__________________________
GR: Si’

Comment by michele

assumendo il prezzo del macchinario = 1; Il costo di affitto del capitale è uguale a
1) it + rt
2) rt * d
3) d – rt
4) d-it
5) d + rt

dove d è il deprezzamento
____________________________
GR: Si’

Comment by Gian Luca Olivero

Normalmente dC/d(Y-T) è:
A) >1
B) <1
C)= 1
D) =0
E) nessuna delle precedenti
_________________________________________
GR: NO, bella domanda, ma la e) la rende non accettabile

Comment by Andreolotti Roberta

Lezione 16

La relazione tra produzione e profitti è rilevante perchè: (Indicare la risposta errata)

1. Genera un legame tra produzione corrente e produzione futura attesa, da un lato, e investimento, dall’altro.
2. La produzione futura attesa influenza i profitti futuri attesi
3. La produzione corrente influenza i profitti correnti
4. I profitti correnti e futuri attesi influenzano l’investimento
5. La produzione non influenza in alcun modo i profiti
_________________________________________________________
GR: SI’

Comment by Noemi Benedetto

Lezione 16 Corretta (Errore di battitura)

La relazione tra produzione e profitti è rilevante perchè: (Indicare la risposta errata)

1. Genera un legame tra produzione corrente e produzione futura attesa, da un lato, e investimento, dall’altro.
2. La produzione futura attesa influenza i profitti futuri attesi
3. La produzione corrente influenza i profitti correnti
4. I profitti correnti e futuri attesi influenzano l’investimento
5.(X) La produzione non influenza in alcun modo i profitti

Comment by Noemi Benedetto

Il TASSO DI DEPREZZAMENTO:
1) Misura gli anni che un consumatore prevede che duri il proprio macchinario;
2) E’ il costo differito negli anni del macchinario acquistato;
3) Misura quanta utilità viene persa dal macchinario da un anno all’altro;
4) E’ il valore residuo del bene al momento della vendita;
5) Misura il tasso di interesse nella rateizzazione dell’acquisto di un macchinario.
_____________________________
GR: SI’

Comment by Cinzia Peretti matr. 304234

SUPPONIAMO CHE UN INDIVIDUO DISPONGA DI 50€ DI RICCHEZZA FINANZIARIA, DI 1150€ DI RICCHEZZA UMANA E CHE NON ABBIA ALCUNA RICCHEZZA IMMOBILIARE, ALLORA LA SUA RICCHEZZA TOTALE SAà PARI A :
a) 50+1150+0
b) 1150+-50-0
c) 50*1150-0
d) (1150+0)/50
e) non si può rispondere alla domanda poichè la ricchezza immobiliare è pari a zero!

Comment by Manuela Giacomino

quali delle seguenti ragioni non appartiene ad una definizione realistica del consumatore lungimirante:
1) è probabile che il consumatore non voglia mantenere un consumo costante nel tempo
2) è improbabile effettuare una stima corretta di tutti i redditi da lavoro fino alla pensione
3) è probabile che uno tenda a cautelarsi e consumare di meno piuttosto che prendere a prestito onde evitare bruttee sospese
4) è possibile che gli stessi istituti di credito neghino il prestito
5) è inutile considerare il reddito corrente nelle decisioni di consumo

Comment by Marco Cerabona

0 La relazione tra produzione e profitti è rilevante perchè: (Indicare la risposta errata)
1 Genera un legame tra produzione corrente e produzione futura attesa, da un lato, e investimento, dall’altro
2 La produzione futura attesa influenza i profitti futuri attesi
3 La produzione corrente influenza i profitti correnti
4 I profitti correnti e futuri attesi influenzano l’investimento
5 La produzione corrente influenza solo i profitti futuri

Comment by gustavorinaldi

Il consumo:
1- reagisce in misura più che proporzionale alle fluttuazioni del reddito corrente
2- varia esclusivamente se cambia il reddito corrente
3- è dato dalla sola ricchezza totale
4- è dato dalla ricchezza totale e dal reddito disponibile corrente
5- è una funzione decrescente della ricchezza totale e dal reddito disponibile corrente
___________________________
GR: No. Esprimersi meglio.

Comment by Riccardo Cottone

Il consumo:
1- Cambia solo se anche il reddito cambia, quindi non può cambiare se il reddito è costante.
2- Con l’aumento dell’incertezza esso rimane comunque costante se resta costante il reddito.
3- Reagisce alle fluttuazioni del reddito solamente in misura proporzionale.
4- Risponde a variazioni del reddito in base a come queste sono percepite dai consumatori(durature o temporanee)
5- È funzione crescente della ricchezza umana, ma non di quella non umana
__________________________
GR: Si’

Comment by Riccardo Cottone

Considerate la teoria del consumo basata sulle aspettative. In seguito ad una variazione del proprio reddito corrente, un individuo modifica il proprio consumo corrente:
1)limitatamente, se tale variazione è percepita come temporanea
2)proporzionalmente, se tale variazione è percepita come temporanea
3)limitatamente, se tale variazione è percepita come permanente
4)proporzionalmente, se tale variazione non è percepita come permanente
5)non reagisce
______________________________
GR: Si’

Comment by Besso Pianetto Stefano

Il consumo dipende dalle aspettative, infatti: (individuare la risposta errata)
-reagisce in misura meno che proporzionale alle fluttuazioni del redito corrente.
-può cambiare anche se il reddito corrente non cambia (es:ottimismo)
-il consumatore lo ridurrà in misura proporzionale alla riduzione del reddito se reputa quest’ultima una riduzione permanente
-un aumento dei dividendi futuri attesi porta ad una riduzione della ricchezza non umana e di conseguenza riduce il consumo.
-il consumatore lo aggiusterà in misura inferiore se reputa che la riduzione del reddito sia temporanea.
___________________________________
Si’

Comment by Luana Pautasso Grosso

considerate la teoria del consumo basata sulle aspettative. in seguito ad una variazione del proprio reddito atteso per il futuro, in assenza di vincoli di liquidità, un individuo:
1. non modifica il proprio consumo, se tale variazione è percepita come permanente
2. non modifica mai il proprio consumo
3. modifica proporzionalmente il proprio consumo, se tale variazione è percepita come temporanea
4. modifica il proprio consumo, se tale variazione è percepita come temporanea
5. modifica il proprio consumo, se tale variazione è percepita come permanente

il tasso di deprezzamento, individuare la risposta corretta:
1. misura il grado di logorio fisico del capitale da un periodo all’altro
2. non è presente nell’equazione del costo di affitto del capitale
3. non misura quanta utilità viene persa dal macchinario da un anno all’altro
4. per le costruzioni e gli stabilimenti è compreso tra il 4 e il 15%
5. per i macchinari è compreso tra il 2 e il 4%
___________________________
No.

Comment by eleonora ferrua

tra le seguenti equazioni individuare quella che rappresenta il profitto:
1. π t = π(kt*yt)
2. π t = yt/kt
3. π t = π(yt/kt)
4. π t = π/(yt-kt)
5. π t = yt/(π+kt)

Comment by Eleonora Ferrua

L’Investimento:
1) Dipende positivamente dal valore presente scontato dei profitti futuri
2) Dipende positivamente dal valore di r
3) E’ una funzione del rapporto tra profitti e costo d’uso
4) E’ una funzione del livello corrente dei profitti
5) E’ una funzione sia del valore presente atteso dei profitti sia del livello corrente dei profitti
_______________
No, piu’ di una vera.

Comment by Mirko Panino

I profitti dipendono:
1.positivamente dello stock di capitale esistenete e negativamente dalle vendite;
2.negativamente dallo stock di capitale esistente;
3.positivamente dal livello delle vendite e negativamente dallo stock di capitale esistente;
4.positivamente dal livello delle vendite;
5.positivamente dal livello delle vendite e positivamente dallo stock di capitale esistente.
_____________________________
GR: SI’

Comment by Rossana Giasullo

Nella funzione del consumo che tiene conto delle aspettative, cosa rappresenta (YLt-Tt):
1-ricchezza totale
2-ricchezza immobiliare
3-ricchezza finanziaria
4-reddito da lavoro corrente al netto delle imposte
5-il valore presente atteso del nostro reddito
__________________________________
Si’

Comment by Andrea Aglì

Il consumo:
1.è una delle voci di spesa meno rilevanti sul PIL;
2.è stato studiato per la prima volta da Friedman e Modigliani;
3.è una funzione crescente della ricchezza totale, che è la somma di ricchezza immobiliare e di quella finanziaria;
4.è una funzione decrescente della ricchezza totale, che è la somma di ricchezza immobiliare, finanziaria e ricchezza umana;
5.è stato studiato per la prima volta da Keynes.
____________________________
GR: No, nessuna giusta

Comment by Ricotto Roberta

Nella seguente equazione It=I(πt/rt+σ), cosa rappresenta rt+σ?
1-il costo d’uso del capitale
2-il tasso di deprezzamento
3-il valore attuale dei profitti attesi
4-il tasso d’interesse reale più il tasso di risparmio
5-il tasso d’interesse reale più il livello corrente dei profitti
___________________________
GR:NO, confonde sigma con delta

Comment by Cristina Boaglio

Ho riscritto la domanda sostituendo sigma con delta.
Nella seguente equazione It=I(πt/rt+δ), cosa rappresenta rt+δ?
1-il costo d’uso del capitale
2-il tasso di deprezzamento
3-il valore attuale dei profitti attesi
4-il tasso d’interesse reale più il tasso di risparmio
5-il tasso d’interesse reale più il livello corrente dei profitti
___________________________

Comment by Cristina Boaglio

Riferimento: capitolo 16 paragrafo 2

Considerando l’investimento in un macchinario soggetto ad ammortamento, scegliere la frase errata:

1-L’investimento è una funzione del rapporto tra il tasso di profitto e la somma del tasso di interesse e del tasso di deprezzamento.
2-L’investimento è una funzione del rapporto tra il tasso di profitto e la differenza tra tasso di interesse e tasso di deprezzamento.
3-Il costo di affitto del capitale, detto anche costo d’uso, è uguale alla somma del tasso di interesse reale e del tasso di deprezzamento.
4-L’investimento dipende positivamente dal valore presente scontato dei profitti futuri per unità di capitale.
5-Quanto più elevato è il tasso di interesse reale corrente o atteso, tanto minore sarà il valore attuale, e quindi tanto minore sarà il livello di investimento.
__________________________
GR: Si’

Comment by Riccardo Cavazzana

Il costo d’uso del capitale è:
• rt – δ
• rt + δ
• Πt / rt + δ
• I (Πt / rt + δ)
• Πt + rt – δ
______________________________
si’

Comment by Umberto bonanate

IN RIFERIMENTO ALLA RICCHEZZA TOTALE SI CERCHI L’AFFERMAZIONE VERA:
1) è data dal prodotto della ricchezza umana per la ricchezza non umana.
2) è una funzione crescente del reddito da lavoro corrente al netto delle imposte.
3) è data dalla differenza fra ricchezza umana e ricchezza non umana.
4) è data dalla somma della ricchezza non umana e della ricchezza umana.
5) è data dalla somma del consumo e della ricchezza umana.

Comment by Solaro Alberto

Quale tra le seguenti affermazioni è ERRATA?

1. Le variazioni dei profitti sono strettamente collegate alle variazioni della produzione
2. L’investimento dipende indirettamente da variazioni correnti e da quelle attese della produzione
3. Il consumo è molto più volatile dell’investimento
4. Le variazioni nel livello di produzione che non sono percepite come durature avranno un effetto minore sull’investimento
5. La risposta del consumatore a variazioni di reddito dipende dal fatto che i consumatori percepiscano tali modifiche come transitorie o permanenti
_________________________________
Si’

Comment by Amparore Elisa

Le aspettative di una maggior produzione futura influenzano il consumo corrente (individuare l’affermazione sbagliata):
1)il consumo reagisce in misura più che proporzionale alle fluttuazioni del reddito corrente
2)il consumo reagisce in misura meno che proporzionale alle fluttuazioni del reddito corrente
3)il consumo può cambiare anche se il reddito corrente non cambia
4)il consumatore guarda oltre il suo reddito corrente
5)in recessione, il consumo si aggiusta in misura meno che proporzionale rispetto alla riduzione del reddito
____________________________
GR: SI’

Comment by mariantonia filardo

Correzione della domanda
Il consumo:
1.è una delle voci di spesa meno rilevanti sul PIL;
2.è stao studiato da Friedman e Modigliani che hanno individuato la teoria del consumo basata sulle aspettative;
3.è una funzione crescente della ricchezza totale, che è la somma tra ricchezza immobiliare e di quella finanziaria;
4.è una funzione decrescente della ricchezza totale, che è la somma di ricchezza immobiliare, finanziaria e ricchezza umana;
5.è stato studiato per la prima volta da Keynes.
_______________________________
GR: No, ortografia.

Comment by Ricotto Roberta

Il consumo:
1.è una delle voci di spesa meno rilevanti sul PIL;
2.è stato studiato da Friedman e Modigliani, che hanno individuato la teoria del consumo basata sulle aspettative;
3.è una funzione crescente della ricchezza totale, che è la somma tra ricchezza immobiliare e di quella finanziaria;
4.è una funzione decrescente della ricchezza totale, che è la somma di ricchezza immobiliare, finanziaria e ricchezza umana;
5.è stato studiato per la prima volta da Keynes.
____________________
GR: Si’

Comment by Ricotto Roberta

It= I(Πt/(rt+δ)) TROVARE L’AFFERMAZIONE ERRATA:
1. E’ funzione del rapporto tra il tasso di profitto e la somma del tasso di interesse e del tasso di deprezzamento;
2. Dipende dal rapporto tra i profitti e il costo d’uso;
3. Il denominatore è chiamato anche costo di affitto del capitale;
4. Quanto più sono maggiori i profitti, tanto più elevato sarà il livello di investimento;
5. (rt+δ) non comprende il costo del macchinario.
___________________________________________
NO: “Quanto piu’ sono maggiori” non e` italiano.

Comment by Chirico Daniela

In riferimento alla funzione Ct=C(ricchezza totale Ylt-Tt) trovare l’affermazione errata:
1)Il consumo è una funzione crescente della ricchezza totale;
2)Il consumo è una funzione crescente del reddito da lavoro corrente al netto delle imposte;
3)La ricchezza totale è la somma della ricchezza non umana e della ricchezza umana;
4)L’evidenza empirica mostra che la maggior parte dei consumatori guardano verso il futuro, nello spirito della teoria sviluppata da Modigliani e Friedman;
5)La ricchezza non umana si riferisce alla somma della ricchezza finanziaria e della ricchezza immobiliare, invece la ricchezza umana si riferisce al valore del reddito da lavoro.
___________________________
Si’

Comment by Ilaria Novaretti

It=I(πt/rt+δ) Trovare l’affermazione errata:
1. E’ funzione del rapporto tra il tasso di profitto e la somma di interesse e del tasso di deprezzamento;
2. Dipende dal rapporto tra i profitti e il costo d’uso;
3. Il denominatore è chiamato anche costo di affitto del capitale;
4. Quanto più sono maggiori i profitti, tanto più elevato sarà il livello di investimento;
5. rt+δ non comprende il costo del macchinario.

Comment by Daniela Chirico

capitolo 16
Normalmente dC/d(Y-T) è:
1) =0
2) =1
3) =-1
4) >1
5) <1
___________________
Si’

Comment by Oliveri Viviana

La ricchezza totale è data da:
1. ricchezza umana*ricchezza non umana
2. ricchezza umana-ricchezza non umana
3. ricchezza finanziaria+ricchezza immobiliare
4. valore attuale del reddito da lavoro
5. valore attuale del reddito da lavoro+ricchezza finanziaria+ricchezza immobiliare

Comment by Stefania Parizia

Quale tra queste affermazioni non si riferisce al consumatore lungimirante?
1)calcola la sua ricchezza totale per decidere quanto consumare oggi;
2)stima il suo reddito da lavoro al netto delle imposte e ne calcola il valore attuale;
3)la ricchezza immobiliare è costituita dalle abitazioni e dai beni durevoli;non e` comunque un’espressione molto precisa.
4)la sua ricchezza totale è data dalla somma della ricchezza umana e della ricchezza non umana;
5)il reddito da lavoro forma la ricchezza non umana.
______________________________
Si’

Comment by Bonansea Alice

Investimento. Trovare la giusta affermazione.
1)Le decisioni di investimento dipendono solamente dalle vendite correnti e dal tasso di interesse reale;
2)L’investimento dipende negativamente dal valore presente scontato dai profitti futuri;
3)Più elevati sono i profitti correnti o attesi, maggiore sarà il livello di investimento;
4)Più elevati sono i profitti correnti o attesi, minore sarà il livello di investimento;
5)Più elevato è il tasso di interesse reale corrente, maggiore sarà il valore attuale e maggiore sarà l’investimento.
____________________________________
Si’

Comment by Martina Lesna

Individuare la risposta sbagliata.
Il valore attuale dei profitti attesi:
a)Nel caso di acquisto di un macchinario deve essere confrontato con il prezzo reale dello stesso per poter essere usato come strumento di decisone degli investimenti
b)Corrisponde al valore scontato dei profitti futuri attesi
c)Dipende sia dal tasso di interesse reale corrente che da quello futuro atteso
d)Aumenta all’aumentare del tasso di interesse reale corrente o futuro atteso
e)Risente del tasso di deprezzamento (δ)
________________________________________
Si’

Comment by Galfione Nadia

SUPPONIAMO CHE LA SITUAZIONE DI UN INDIVIDUO SIA DESCRITTA DALLE SEGUENTI INFORMAZIONI: RICCHEZZA FINANZIARIA =50.000€, RICCHEZZA IMMOBILIARE =0€ E RICCHEZZA UMANA =1.500.000€. LA RICCHEZZA TOTALE DI QUESTO INDIVIDUO SARà PARI A :
a)1.500.000+50.000+0
b)1.500.000-(50.000+0)
c)1.500.000-(50.000*0)
d)1.500.000+(50.000-0)
e)1.500.000/(50.000+0)
________________________________________
Si’

Comment by Manuela Giacomino

LEZIONE 15:

Quale delle seguenti affermazioni risulta ERRATA?

1. Una curva dei rendimenti è crescente, quando i tassi di interesse di lungo termine sono più alti di quelli a breve termine
2. Una curva dei rendimenti è crescente quando i mercati finanziari si aspettano maggiori tassi di interesse a breve in futuro
3. Una curva dei rendimenti è decrescente quando i tassi di interesse a lungo termine sono più bassi dei tassi di interesse a breve termine
4. Una curva dei rendimenti è decrescente quando i tassi di interesse a breve termine sono più bassi dei tassi di interesse a lungo termine
5. Una curva dei rendimenti è decrescente quando i mercati finanziari si aspettano minori tassi di interesse a breve in futuro

Comment by Grande Leamorena

LEZIONE 16:

Quale delle seguenti affermazioni risulta ERRATA?

1. Le preferenze di un consumatore possono essere rappresentate mediante una funzione di utilità, che associa a ogni coppia (c1, c2) un singolo valore U(c1, c2)
2. Le preferenze sono rappresentate da una mappa di curve di indifferenza
3. La preferenza per un profilo di consumo bilanciato nel tempo è chiamata “consumption smoothing”
4. Il criterio di scelta del consumatore rappresentativo è selezionare la coppia (c1, c2) che massimizza la sua utilità (a condizione che essa possa essere acquistata)
5. In una scelta di consumo intertemporale le curve di indifferenza risultano essere sempre “ad angolo”
_____________________________
Si’

Comment by Grande Leamorena

Nella teoria degli investimenti il costo d’uso del capitale è pari:
1)al costo di acquisto di un bene capitale;
2)al tasso di interesse reale più il tasso di deprezzamento;
3)al costo di acquisto di un bene capitale considerando il tasso di interesse reale da pagare;
4)al tasso di interesse reale meno il tasso atteso di inflazione;
5)al costo di acquisto di un bene capitale considerando il tasso di inflazione atteso.

Comment by Federica De Giorgi

Un consumatore con una vita attesa di 40 anni e una ricchezza accumulata pari a 1000,registra un aumento inatteso del reddito corrente pari a 800,mentre i redditi futuri restano invariati.Di quanto aumenta il suo consumo corrente se il tasso di interesse è nullo?
1)45;
2)20;
3)800;
4)1800;
5)1000.

Comment by Federica De Giorgi

LEZIONE 16:

– Quale noto economista ha sostenuto esistere una stretta relazione tra l’investimento e il valore del mercato azionario?
a) Milton Friedman
b) Franco Modigliani
c) James Tobin
d) Irving Fisher
e) Joseph Schumpeter
______________________________
si’

Comment by Stefano Bor

Lezione 16

Nell’analisi delle decisioni di consumo e di quelle d’investimento, è possibile notare delle analogie, ma anche delle differenze; tendendo conto di quanto detto, quale delle seguenti affermazioni è falsa?

1. i consumatori quanto meno considerano duraturo l’aumento del reddito, tanto meno aumenteranno il loro consumo;
2. i consumatori, di fronte ad un incremento di reddito percepito come permanente, rispondono al massimo con un aumento del consumo di pari ammontare;
3. le imprese, quanto minore è la durata attesa dell’incremento delle vendite, tanto meno saranno indotte a rivedere la valutazione del valore attuale dei loro profitti, e quindi ad aumentare gli investimenti;
4. le imprese, di fronte ad un aumento delle vendite percepito come permanente, rispondono al massimo con un aumento dell’investimento pari all’aumento del profitto;
5. i movimenti relativi di I sono maggiori dei movimenti relativi di C, ma i movimenti assoluti di I e C sono più o meno uguali.
___________________________
Si’

Comment by Valeria Angrisani

LEZIONE 16

Gli Stabilizzatori automatici attenuano la fluttuazione del PIL mediante:

– l’azzeramento degli shock sulla spesa;
– l’incremento dell’ammontare della spesa in ciascun anno;
– la riduzione della spesa addizionale che si verifica in ogni fase del moltiplicatore;
– l’incremento del risparmio;
– il ridimensionamento del ruolo del governo nell’economia.

Comment by Gianni La Malfa

LEZIONE 16

Si indichi quale delle seguenti affermazioni riguardanti l’investimento è falsa:

– l’investimento, così come il consumo, dipende anche dalle aspettative sul futuro
– l’impresa deve calcolare il valore attuale dei profitti attesi dall’investimento e confrontarli con i costi dell’investimento
– l’impresa deve calcolare l’utilità futura del bene in modo tale da poter determinare il tasso di deprezzamento annuo
– se il valore attuale dei profitti futuri è maggiore del costo dell’investimento, l’impresa investirà
– quanto più elevato è il tasso d’interesse reale tanto maggiore sarà l’investimento
_________________________
Si’

Comment by Rovetto Stefano

CAP 16
Individuare l’enunciato corretto in riferimento alla “teoria del reddito permanente”:
1.Sviluppata in modo indipendente da Franco Modigliani del MIT, negli anni 50
2.Voleva sottolineare che i consumatori guardano solo al reddito corrente
3.Voleva sottolineare che l’orizzonte naturale delle scelte di un consumatore è l’intero arco della sua vita
4.Si distingue dalla teoria alla teoria del ciclo vitale solo per il modo in cui descrive il fatto che i consumatori tengono conto delle aspettative sui loro redditi futuri.
5.A differenza della teoria del ciclo vitale, viene indicata con il nome di “teoria del consumo basata sulle aspettative”
________________
NO

Comment by Carmelina Pecoraro

LEZIONE 16
Indicare la risposta FALSA:
1) La ricchezza umana è il valore attuale del reddito da lavoro e dipende da cosa ci aspettiamo per il futuro
2) La ricchezza totale di un individuo è composta dalla ricchezza umana e dalla ricchezza non umana la quale è composta da ricchezza immobiliare e finanziaria
3) Il consumo non dipende solamente dalla ricchezza totale, ma anche dal reddito corrente
4) L’investimento dipende sia dal valore presente atteso dei profitti sia dal livello corrente dei profitti
5) I profitti e gli investimenti sono correlati da una relazione inversa

Comment by Marta La Montagna

Lezione 16

Nell’analisi delle decisioni di consumo e di quelle d’investimento, è possibile notare delle analogie, ma anche delle differenze; tenendo conto di quanto detto, quale delle seguenti affermazioni è falsa?

1. i consumatori quanto meno considerano duraturo l’aumento del reddito, tanto meno aumenteranno il loro consumo;
2. i consumatori, di fronte ad un incremento di reddito percepito come permanente, rispondono al massimo con un aumento del consumo di pari ammontare;
3. le imprese, quanto minore è la durata attesa dell’incremento delle vendite, tanto meno saranno indotte a rivedere la valutazione del valore attuale dei loro profitti, e quindi ad aumentare gli investimenti;
4. le imprese, di fronte ad un aumento delle vendite percepito come permanente, rispondono al massimo con un aumento dell’investimento pari all’aumento del profitto;
5. i movimenti relativi di I sono maggiori dei movimenti relativi di C, ma i movimenti assoluti di I e C sono più o meno uguali.

Comment by Valeria Angrisani

Se si ipotizza un effetto diretto del reddito corrente sul consumo, quale misura si dovrebbe utilizzare per spiegare tale effetto?
1. La ricchezza totale;
2. Il comportamento dei consumatori;
3. Il reddito da lavoro al netto delle imposte;
4. La ricchezza non umana;
5. Le aspettative dei consumatori;

Comment by Daniela Perrotti

LEZIONE 16
Se si ipotizza un effetto diretto del reddito corrente sul consumo, quale misura si dovrebbe utilizzare per spiegare tale effetto?
1. La ricchezza totale;
2. Il comportamento dei consumatori;
3. Il reddito da lavoro al netto delle imposte;
4. La ricchezza non umana;
5. Le aspettative dei consumatori;
_____________________
SI’

Comment by Daniela Perrotti

LEZIONE 16
Ipotizzando un caso estremo in cui sia valida la relazione Ct = C[(Ricchezza totale)t] _con t pedice_, un universitario di 20 anni che, in base alle sue informazioni attuali, comincerà a lavorare all’età di 23 anni percependo uno stipendio iniziale di 25.000,00 euro (il quale dovrebbe aumentare in media del 3% l’anno fino all’età pensionabile, attualmente 65 anni, e che verrà tassato in media del 25%) quale ammontare potrà spendere a partire da oggi, volendo mantenere un consumo costante ogni anno, avendo una speranza di vita pari a 78 anni? (arrotondare sempre alla seconda cifra decimale).
1. 36.844,83
2. 26.515,09
3. 27.633,62
4. 29.140,91
5. 35.616,67
____________________
Si’

Comment by Simona Coero Borga

LEZIONE 16
Indicare l’affermazione errata in relazione alla teoria sviluppata da Franco Modigliani:
1) tale teoria venne chiamata “teoria del ciclo vitale”
2) si distingue dalla “teoria del ciclo permanente” di Friedman solo per il modo in cui descrivono il fatto che i consumatori tengono conto delle aspettative sui loro redditi futuri
3) spesso viene indicata con il nome di teoria del consumo basata sulle aspettative
4) ha dato origine, insieme agli studi di Friedman, a molti studi sul consumo
5) prevede come orizzonte temporale delle scelte del consumatore il reddito vitale, ossia quello corrente
__________________________________
No, almeno 2 sbagliate

Comment by Monica Guidetti

Quale delle seguenti affermazioni sul comportamento degli individui verso il consumo è sbagliata?
1) Se una data variazione del reddito corrente è permanente, gli individui varieranno il consumo nella stessa misura
2) Se una data variazione del reddito corrente è temporanea, gli individui varieranno il loro consumo in misura minore
3) Se gli individui si aspettano una variazione del reddito futuro, il consumo corrente varierà anche se il reddito corrente rimane invariato
4) Se c’è una recessione, gli individui consumeranno in misura meno che proporzionale rispetto alla riduzione del reddito
5) Se si è in una fase di espansione, di fronte ad un aumento del loro reddito, gli individui aumenteranno i loro consumi
__________________
Si’

Comment by Adriana Bertin

LEZIONE 16 CAPITOLO 15 DEL NUOVO LIBRO

Supponiamo che un’azienda voglia acquistare un macchinario al costo di 70.000 €. Ipotizzando che ciò frutterà loro un profitto reale pari a 15.000 € l’anno prossimo e il tasso di interesse reale rimarrà costante al 5%. Qual è il valore attuale dei profitti attesi?

1. € 14.250
2. € 15.000
3. € 10.000
4. è impossibile calcolare il profitto poiché occorre il tasso di deprezzamento del macchinario
5. € 66.666,66
__________________________
No. Mancato uso del congiuntivo.

Supponiamo che un’azienda voglia acquistare un macchinario al costo di 70.000 €. Ipotizzando che ciò frutti loro un profitto reale pari a 15.000 € l’anno prossimo e il tasso di interesse reale rimanga costante al 5%.

Comment by Ramona Perotti

LEZIONE 16
Coniderando la funzione di utilità intertemporale, indicare l’unica affermazione errata, riguardante il parametro p.
a) E’ un parametro che descrive le preferenze del consumatore. Misura il peso che l’individuo attribuisce al futuro, rispetto al presente.
b) Se p=0 il consumatore attribuisce la medesima importanza ad aumenti del consumo, indipendentemente dal periodo in cui essi si verificano.
c) Se p>0 un dato aumento del consumo accresce l’utilità totale in misura maggiore se si verifica nel periodo corrente piuttosto che nel periodo futuro.
d) Quando p>0 significa che gli individui sono impazienti: preferiscono consumare oggi anzichè domani.
e) Il parametro p viene considerato come il tasso di risparmio.

Comment by Luisa Gangi

Quale delle seguenti affermazioni sull’investimento non è corretta:
1.l’investimento dipende sia dal valore presente atteso dei profitti sia dal livello corrente dei profitti
2.se il valore attuale dei profitti attesi eccede il costo d’acquisto del macchinario, all’impresa conviene comprarlo
3.nel decidere se acquistare il macchinario o meno, l’impresa deve tener conto del tasso di deprezzamento dello stesso
4.quanto più è elevato il tasso di interesse reale atteso, tanto maggiore sarà il livello di investimento
5.il costo d’uso o costo di affitto del capitale corrisponde alla somma del tasso di interesse reale e del tasso di deprezzamento

Comment by Carmen Scruci

Indicare l’affermazione errata:
1)Le aspettative influenzano l’ammontare della ricchezza umana attesa
2)L’investimento dipende positivamente dal valore scontato dei profitti futuri
3)L’investimento dipende negativamente dal valore di r
4)I profitti dipendono dal PIL
5)I profitti per unità di capitale non dipendono dallo stock di capitale esistente
_____________________________
Si’

Comment by Males Daniela

individuare laa risposta errata:
a)l’evidenza empirica indica una sensibilità del consumo al reddito corrente maggiore di quella prevista dalla teoria del consumo basate sulle aspettative.
b)l’investimento dipende sia dai profitti correnti sia dal valore attuale dei profitti futuri attesi
c)la ricchezza totale non tiene conto della ricchezza non umana
d)l’evidenza empirica indica una sensibilità dell’investimento ai profitti correnti maggiore di quella prevista dalla teoria della q
e)le decisioni di consumo possono essere pensate come l’elaborazione di un programma che tiene conto del livello della ricchezza totale
————————-
NO, ORTOGRAFIA.

Comment by christian brusa

RIF. CAPITOLO 16

Quale tra le seguenti affermazioni è ERRATA?

1- La ricchezza finanziaria è costituita da Titoli, i quali rendono ma non sono liquidi, e Moneta, la quale è liquida ma non rende;

2- Per decidere quanto consumare, il consumatore prende in considerazione soltanto il suo reddito corrente;

3- L’ Investimento dipende positivamente dal valore presente atteso dei profitti e dal livello corrente dei profitti;

4- Evidenziando i tassi annuali di variazione di C e I negli Stati Uniti a partire dagli anni ’60, si è dimostrato come le loro variazioni sono più o meno simili;

5- Il tasso di deprezzamento δ, misura quanta vita utile viene persa da un macchinario da un anno all’altro.

Comment by Tiziana Brundo

Il consumatore lungimirante (trovare l’affermazione errata):
a. Inizialmente stima la sua ricchezza totale;
b. Dopo aver stimato la sua ricchezza totale, decide quale parte di quest’ultima consumare;
c. Decide quanto consumare cercando di riuscire a mantenere più o meno costante il livello del consumo nel corso di tutta la sua vita;
d. Calcola la sua ricchezza totale per decidere quanto consumare oggi;
e. La ricchezza totale è data dalla somma della ricchezza umana e la ricchezza finanziaria.
_______________________________
Si’

Comment by Chirico Daniela

capitolo 15 (libro nuovo)
per ricchezza umana cosa si intende?
a) il valore attuale degli investimenti
b) il valore attuale del reddito da lavoro
c) la somma della ricchezza mobiliare e finanziaria
d) la somma della ricchezza mobiliare
e) lo somma della ricchezza finanziaria

Comment by Monge Blua Jessica

Comment by gustavorinaldi




Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s



%d bloggers like this: