GustavoRinaldi’s Academic Site


Macro 9

In Macro 9, tutte le domande dalla prima fino al commento di GR  ” Fine” sono accettate, se non e` indicato altrimenti


91 Comments so far
Leave a comment

La legge di Okun è:
A) Una relazione tra tasso di disoccupazione e tasso di inflazione;
B) Una relazione tra tasso di crescita della produzione e variazione del tasso di disoccupazione;
C) Una relazione tra livello di produzione e variazione del tasso di disoccupazione;
D) Una relazione tra tasso di crescita della produzione e tasso di disoccupazione.
E) nessuna delle precedenti

Comment by michele

Lezione 9
La Curva di Phillips descrive la relazione fra:
1) Produzione e disoccupazione
2) Produzione ed occupazione
3) Disoccupazione ed inflazione
4) Disoccupazione ed occupazione
5) Inflazione ed occupazione

Comment by Francesca Mensa

La legge di Okun è:
1)Una relazione tra disoccupazione e inflazione
2)Una relazione tra la crescita della moneta e l’inflazione
3)Una relazione tra la crescita della produzione e variazione della disoccupazione
4)Una relazione tra tasso di risparmio e reddito
5)Nessuna delle precedenti

Comment by Andrea Aglì

Lezione 9
Il coefficiente β, presente nell’equazione che descrive la legge di Okun, è diverso da 1 non perché:
1.A causa dell’aumento del prodotto più
lavoratori scoraggiati cercano lavoro.
2.Alcuni lavoratori sono necessari a prescindere
dal livello di produzione.
3.In periodi di elevata domanda, molte imprese
preferiscono assumere altri impiegati piuttosto
che chiedere lavoro straordinario ai propri
dipendenti.
4.Quando l’occupazione aumenta, non tutti i nuovi
posti di lavoro sono occupati dai disoccupati.
5.In periodi di crisi, molte imprese preferiscono
mantenere occupati i propri dipendenti
piuttosto che licenziarli.

Comment by Daniele Pepe October 31, 2008 @ 9:37pm

Comment by Daniele Pepe

Cap 9
Secondo l’equazione IS scritta come Y= A(Y+,T-, r-) +G si può affermare che:
1- la spesa privata è una funzione decrescente del reddito corrente Y
2- la spesa privata è una funzione crescente delle imposte T
3- la spesa privata è una funzione crescente del tasso di interesse reale r
4- la spesa privata è una funzione crescente del reddito corrente Y
5- non si può dedurre da questa funzione di che cosa sia funzione la spesa privata

_______________________________________________
G.R. NO.

Comment by elisa gilli

Riferimento: capitolo 9 paragrafo 3.2

Individuare la frase falsa:

1-Una disinflazione più veloce è più credibile di una graduale
2-La credibilità riduce i costi della disinflazione in termini di disoccupazione
3-Andrebbe meglio se la banca centrale scegliesse una veloce riduzione dell’inflazione
4-Solo la credibilità può indurre un cambiamento nel meccanismo di formazione delle aspettative di chi fissa i salari
5-Tutte le frasi precedenti sono false
_______________________________________________
G.R. NO, chi la legge e non ha il libro in mano si domanda: “secondo chi?”.

Comment by Riccardo Cavazzana November 3, 2008 @ 9:01 pm

Comment by Riccardo Cavazzana

LEZ. 9 Si crocetti la risposta FALSA:
a) la domanda aggregata è una relazione tra produzione, offerta reale di moneta, spesa pubblica e imposte, basata sull’equilibrio nel mercato dei beni e nei mercati finanziari
b) nel medio periodo, la crescita della produzione e la disoccupazione sono uguali al loro tasso naturale, entrambe sono indipendenti dalla crescita dello stock nominale di moneta
c) la disinflazione è la riduzione del livello dei prezzi; la deflazione è la riduzione del tasso di inflazione
d) secondo la legge di Okun, per mantenere costante il tasso di disoccupazione, la crescita della produzione deve essere uguale alla somma della crescita della forza lavoro e dell’aumento della produttività del lavoro
e) per ridurre l’inflazione in modo permanente è necessario accettare una maggiore disoccupazione per un certo periodo di tempo

Comment by Enrica Vaglienti

MACRO 9
La Legge di Okun sostiene il legame diretto tra:
1. l’inflazione e la variazione della produzione.
2. la disoccupazione e la variazione dell’inflazione.
3. la moneta e la variazione della disoccupazione
4. la moneta e la variazione della produzione.
5. la produzione e la variazione della disoccupazione.
_______________________________________________
G.R. NO

Se la Banca Centrale volesse ridurre l’inflazione dal 18% al 10% (con α=1), non raggiungerebbe il suo obiettivo se:
1. Accettasse due anni di disoccupazione del 4% superiore al suo tasso naturale.
2. Accettasse quattro anni di disoccupazione del 2% superiore al suo tasso naturale.
3. Accettasse una disoccupazione del 1% superiore al suo tasso naturale per otto anni.
4. Accettasse una disoccupazione del 2.5% superiore al suo tasso naturale per tre anni.
5. Accettasse per dieci anni una disoccupazione del 0.8% superiore al suo tasso naturale
_______________________________________________
G.R. SI
Comment by Rege Elvis November 3, 2008 @ 8:21 pm

Comment by Rege Elvis

Lezione 9
Si crocetti la risposta FALSA
Secondo il modello di TAYLOR
a)la disinflazione inizia nel primo trimestre e dura sedici trimestri
b)vi è una lentezza iniziale della disinflazione
c)non suggerisce un sentiero di disinflazione
d)dopo 4 trimestri (dopo l’annuncio del cambiamento di politica) l’inflazione è ancora al 9,9%
e)nessuna delle precedenti
_______________________________________________
G.R. NO, curare l’italiano.

Comment by christian brusa November 7, 2008 @ 3:08 pm

Comment by christian brusa

Per tasso normale di crescita della produzione si intende:
1)La somma annuale dei tassi di crescita di forza lavoro e produttività;
2)La crescita media annuale della produzione;
3)Il tasso di crescita necessario a mantenere un tasso di disoccupazione costante;
4)Un tasso di crescita della produzione costante nel tempo;
5)Nessuna delle precedenti.
_______________________________________________
G.R. NO, poco chiara

Comment by Simone Russo

La critica di Lucas:

A il suo pensiero non si basa sul fatto che le aspettative sono statiche
B sostiene che l’ingrediente essenziale per il successo di una deflazione è la credibilità
C sostiene che la credibilità riduce i costi sociali della disinflazione
D sostiene che la crescita della moneta, dell’inflazione e dell’inflazione attesa potrebbero essere ridotte senza bisogno di incorrere in una recessione
E diceva che la Banca Centrale dovrebbe scegliere di ridurre l’inflazione velocemente

Comment by Nadia Tavella October 31, 2008 @ 12:26 pm

Comment by Nadia Tavella

La legge di Okun è:
a. Una relazione empirica fra la variazione del tasso di inflazione e il tasso di disoccupazione
b. Una relazione empirica fra il tasso di crescita del Pil e il tasso di disoccupazione
c. Una relazione tra tasso di crescita della produzione e variazione del tasso di disoccupazione
d. Una relazione tra livello di produzione e variazione del tasso di disoccupazione
e. Un a relazione tra tasso di disoccupazione e tasso di inflazione

Comment by Stefania Parizia matr. 302692

CAPITOLO 9

La domanda aggregata è una relazione tra:
1) Yt = Y (Mt /Gt ; Pt ; Tt)
2) Yt = Y (Mt/Tt ; Pt ; Gt)
3) Yt = Pt (Mt/Yt ; Y ; Gt)
4) Yt = Gt (Mt/Yt ; Y ; Pt)
5) Yt = Y (Mt/Pt ; Gt ; Tt )
_______________________________________________
G.R. NO, curare linguaggio

Comment by Luana Pautasso Grosso

LEZIONE 9
Secondo la critica di Fischer(individuare la sola risposta corretta):
A)una forte e credibile disinflazione è più efficace
B)per ridurre l’aumento della disoccupazione causata dalla disinflazione bisogna dare tempo a chi fissa i salari di prendere in considerazione i cambiamenti di politica economica
C)non vi sono rigidità salariali
D)non bisogna tenere conto delle aspettative
E)nessuna delle precedenti
Comment by Veronica Artale November 7, 2008 @ 11:09 am

Comment by Veronica Artale

L legge di Okun:
1. Riassume la relazione tra disocupazione e inflazione;
2. Riassume la relazione tra salari e inflazione attesa;
3. Riassume la relazione tra crescita della produzione e variazione della disoccupazione;
4. Spiega la curva di Phillips;
5. Nessuna delle precedenti.

Comment by Cinzia Peretti matr. 304234

CAPITOLO9

La domanda aggregata dinamica specifica una relazione fra:

a)tasso di crescita della produzione e tasso di crescita dell’ offerta reale di moneta,
b)tasso di crescita dell’offerta di moneta e tasso di inflazione;
c)tasso di crescita della produzione reale e tasso di crescota della produzione nominale;
d)tasso di crescita della produzione e tasso di crescita dell’offerta nominale di moneta;
e)tasso di crescita della produzione, tasso di crescita dell’offerta e tasso di inflazione.
_______________________________________________
G.R. NO

Comment by Francesco Conca

QUALE NON è UN FATTORE DELL’EQUAZIONE DI OKUN?
a) il tasso di disoccupazione
b)i fattore del mercato del lavoro
c) il tasso normale di crescita della produzione
d) il livello atteso dell’inflazione
e) il tasso di crescita della produzione
_______________________________________________
G.R. NO

LA DISINFLAZIONE è UNA RIDUZIONE DELL’INFLAZIONE CHE:
a) si verifica quando (un-ut)>0
b) si verifica quando il tasso di disoccupazione aumenta al di sopra del suo tasso naturale
c) fa, fortunatamente, aumentare l’occupazione
d) non ha alcun effetto sulla disoccupazione
e) si verifica quando il tasso di disoccupazione diminuisce al di sotto del suo tasso naturale

_______________________________________________
G.R. SI

Comment by Manuela Giacomino

CAPITOLO 9
Tra le seguenti affermazioni sulla legge di Okun trovare la FALSA
– è data da ut – ut-1 = -β (gyt – gy)
– descrive la relazione tra crescita dell produzione e variazione della disoccupazione
– gy è il tasso di crescita normale dell’economia
– ut e ut-1 indicano rispettivamente il tasso di inflazione nell’anno t e nell’anno t-1
– gyt è il tasso di crescita della produzione

Comment by Elisa Rosanna

CAPITOLO9

crocetta la risposta errata:
secondo J.Taylor e S.Fischer
_ bisogna dare tempo a chi fissa i salari di prendere in considerazione i cambiamenti di politica economica
_ è positivo che i contratti salariali siano scaglionati nel tempo perchè ciò impone forti limiti al ritmo della disinflazione
_ anche in presenza di credibilit, una riduzione troppo rapida del tasso di crescita della moneta aumenta la disoccupazione
_ la disoccuazione deve essere totalmente eliminata
_ è preferibile che la banca centrale scelga una riduzione graduale della disoccupazione
_______________________________________________
G.R. NO

Comment by simona angei

Data la seguente equazione della legge di okun u t – u t-1 =-0.3(g y t-3%) quale delle seguenti affermazione è quella giusta?
· Per far si che il tax di disoccupazione sia costante il tax di crescita della produzione deve essere almeno pari a 0.3%
· Una crescita della produzione dell’1% rispetto al suo tax normale produce una riduzione del tax di disoccupazione pari al 3%
· Per far si che tax di disoccupazione sia costante il tax di crescita della produzione deve essere pari al 3%
· Il 3% rappresenta il massino di quanto la produzione può crescere in un anno
· Nessuna delle precedenti affermazioni è veritiera
rif cap 9
_______________________________________________
G.R. NO curare il linguaggio

Comment by luigi cottino

Segnalare l’affermazione esatta riguardante il “sacrifice ratio”:
1) è uguale a 1+α
2) si ottiene mediante il calcolo: punti annuali di eccesso della produzione * riduzione dell’inflazione
3) è il numero di punti annuali di disoccupazione necessari a ridurre l’inflazione dell’ 1%
4) è dipendente dalla politica economica
5) nessuna delle precedenti

Comment by Mara Breuza

Data la critica di Lucas, cosa provoca un’annuncio in anticipo da parte della Banca Centrale di una politica di disinflazione? (segnalare la risposta errata)
1) nulla, se la politica non risulta credibile
2) l’inflazione effettiva diminuirà ma solo se vi sarà un periodo di recessione piuttosto prolungato
3) la crescita della moneta si ridurrebbe
4) gli individui si aspettano un’inflazione meno elevata
5) le aspettative si aggiustano
_______________________________________________
G.R. Si’

Comment by Mara Breuza

LEZ. 9 Si crocetti la risposta FALSA:
a) la domanda aggregata è una relazione tra produzione, offerta reale di moneta, spesa pubblica e imposte, basata sull’equilibrio nel mercato dei beni e nei mercati finanziari
b) nel medio periodo, la crescita della produzione e la disoccupazione sono uguali al loro tasso naturale, entrambe sono indipendenti dalla crescita dello stock nominale di moneta
c) la disinflazione è la riduzione del livello dei prezzi; la deflazione è la riduzione del tasso di inflazione
d) secondo la legge di Okun, per mantenere costante il tasso di disoccupazione, la crescita della produzione deve essere uguale alla somma della crescita della forza lavoro e dell’aumento della produttività del lavoro
e) per ridurre l’inflazione in modo permanente è necessario accettare una maggiore disoccupazione per un certo periodo di tempo

PUBBLICATA IL 6/11/2008 ALLE 8:52 AM

_______________________________________________
G.R. NOn VALUTATA

Comment by Enrica Vaglienti

Trattando di Phillips, Okun e AD ci riferiamo al:
a Breve periodo
b lungo periodo
c medio-lungo periodo
d breve e lungo periodo
e non c’è relazione con l’asse temporale
_______________________________________________
G.R. NO

Comment by Elisa Blanc

La variabile forza lavoro, può crescere per(crocettare la falsa):

a Crescita naturale
b immigrazione
c aumento del tasso di partecipazione
d tutti e tre i fattori
e emigrazione

Comment by Elisa Blanc

Correzione della domanda precedente:

d. tutti e tre i fattori precedenti.

Comment by Elisa Blanc

F I N E

fino a qui le domande senza miei commenti sono accettate.
GR

Comment by gustavorinaldi

Quale delle seguenti affermazioni è falsa:
1)La curva di Philips è la relazione tra disoccupazione e variazione dell’inflazione;
2)La legge di Okun è la relazione tra crescita della produzione e variazione della disoccupazione;
3)La domanda aggregata è la relazione tra crescita della produzione, crescita della moneta e inflazione;
4)Il tasso normale di crescita della produzione è il tasso di crescita necessario a mantenere un tasso di disoccupazione elevato;
5)L’inflazione aumenta quando l’inflazione attesa è superiore al suo livello naturale.
_______________________________
GR NO

Comment by Simone Russo

Quale delle seguenti affermazioni è falsa:
1)La curva di Philips è la relazione tra disoccupazione e variazione dell’inflazione;
2)La legge di Okun è la relazione tra crescita della produzione e variazione della disoccupazione;
3)La domanda aggregata è la relazione tra crescita della produzione, crescita della moneta e inflazione;
4)Il tasso normale di crescita della produzione è il tasso di crescita necessario a mantenere un tasso di disoccupazione elevato;
5)La disinflazione è la riduzione del tasso di inflazione.
___________________________
GR.
NO, la 1 e` ambigua perche’ imprecisa.

Comment by Simone Russo

capitolo 9
L’inflazione rappresenta un problema per i responsabili delle politiche macroeconomiche perché:
1- impone costi all’economia
2- consente a chi ha un reddito fisso di migliorare il proprio tenore di vita
3- i tassi di inflazione sono simili in tutti i paesi
4- nel corso del tempo i tassi di inflazione sono stati stabili in quasi tutti i paesi
5- impone costi solo alle aziende
___________________________________
GR: Si’

Comment by Solaro Alberto

rif cap 9
quale tra le seguenti è un affermazione errata?
· Nel medio periodo l’inflazione è uguale alla crescita aggiustata dello stock nominale di moneta
· Nel medio periodo la disoccupazione è uguale al suo tasso naturale
· Nel medio periodo la crescita della produzione è uguale al suo tasso naturale
· Nel medio periodo la crescita dello stock nominale di moneta influenza l’inflazione
· Nel medio periodo la crescita dello stock nominale di moneta influenza la crescita del tasso di disoccupazione
___________________________
GR Si’

Comment by luigi cottino

Quale delle seguenti affermazioni è falsa:
1)La curva di Philips è la relazione tra disoccupazione e inflazione;
2)La legge di Okun è la relazione tra crescita della produzione e variazione della disoccupazione;
3)La domanda aggregata è la relazione tra crescita della produzione, crescita della moneta e inflazione;
4)Il tasso normale di crescita della produzione è il tasso di crescita necessario a mantenere un tasso di disoccupazione elevato;
5)La disinflazione è la riduzione del tasso di inflazione.
_____________________________
GR: SI’

Comment by Simone Russo

Quali sono gli effetti di lungo periodo di una variazione del tasso di crescita della moneta nominale?
1) L’inflazione aumenta in misura maggiore dell’aumento della crescita nominale della moneta
2) L’inflazione aumenta in misura pari all’aumento della crescita nominale di moneta
3) L’inflazione diminuisce in misura maggiore dell’aumento della crescita nominale di moneta
4) L’inflazione diminuisce in misura uguale all’aumento della crescita nominale di moneta
5) L’inflazione diminuisce in misura minore dell’aumento della crescita nominale di moneta
_________________________
GR: Si’.

Comment by Gian Luca Olivero

Per quanto riguarda la rigidità nominale Taylor suggerisce:
A) un sentiero di disinflazione
B) un sentiero di inflazione
C) lentezza iniziale
D) rapidità iniziale
E) lentezza finale
______________________
GR: NO: Ci sono due risposte nell’area del giusto. Una giustissima e l’altra potrebbe sembrare giusta. Mi sembrerebbe crudele dare agli studenti questa ambiguità.

Comment by Andreolotti Roberta

Lezione 9

Qual’è l’ingradiente essenziale per il successo di una disinflazione?

1.Il sacrifice ratio
2.La deflazione
3.Le rigidità nominali
4.La credibilità della politica monetaria
5.La riduzione del livello dei prezzi
____________________________
GR: Si

Comment by Noemi Benedetto

SUPPONIAME CHE LA BANCA CENTRALE DECIDA DI AUMENTARE “gm”(m al pedice)DEL 3%. QUALI ARANNO GLI EFFETTI DI LUNGO PERIODO SU “gyt” , “ut” E “πt”(y e t al pedice)?
a) gyt e ut di lungo periodo non sono influenzati dall’aumento della moneta mentre πt aumenterà del 3% come la moneta.
b) le tre variabili,πt, ut e gyt, nel lungo periodo aumenteranno tutte del 3%
c) le tre variabili, πt, gyt e ut non saranno affatto toccate dall’aumento della moneta in quanto questa, nel lungo periodo, è neutrale.
d) gyt e πt di lungo periodo non sono influenzati dall’aumento della moneta mentre ut aumenterà del 3% come la moneta.
e) ut e πt di lungo periodo non sono influenzati dall’aumento della moneta mentre gyt aumenterà del 3% come la moneta.
__________________________
GR: SI’

Comment by Manuela Giacomino

SECONDO OKUN, CHE COS’è IL TASSO NORMALE DI CRESCITA DELLA PRODUZIONE?
a) è quel tasso di crescita necessario a mantenere un tasso di disoccupazione costante.
b) è quel tasso di crescita necessario a mantenere un tasso di occupazione costante.
c) è quel tasso di crescita necessario a mantenere un tasso di inflazione costante.
d) è quel tasso di crescita necessario a mantenere un tasso di produzione costante.
e) è quel tasso di crescita minimo necessario a mantenereun tasso di inflazione accettabile.
_____________________________________________________________
GR: SI’

Comment by Manuela Giacomino

Quali delle seguenti è la legge di Okun:
1) Ut-Ut-1=-β(gyt+gy)
2) Ut-Ut-1=-gyt
3) Ut-Ut-1=-(gyt+gy)
4) Ut-Ut-1=-β(gyt-gy)
5) Ut-Ut-1=-(gyt-gy)
p.s
gy =tasso normale di crescita della produzione
_________________________________________
GR: SI’

Comment by Marco Cerabona

La domanda aggregata è una relazione tra:
A)produzione, inflazione attesa e disoccupazione
B)produzione, offerta reale di moneta, spesa privata aggregata ed imposte;
C)produzione, offerta reale di moneta, spesa pubblica ed imposte
D)produzione, offerta attesa di moneta, spesa pubblica ed imposte
E)inflazione, inflazione attesa e disoccupazione
______________________________________________
GR: Si’

Comment by Luana Pautasso Grosso

Il tasso normale di crescita (segnare la risposta esatta):
1- è il tasso di crescita della produttività
2- è il tasso di crescita della produzione
3- è il tasso di crescita della forza lavoro
4- è quel tasso necessario a mantenere un tasso di disoccuapzione costante
5- è il tasso di crescita della produttività meno il tasso di crescita della Forza lavoro

Comment by Riccardo Cottone

Riferimento: capitolo 9 paragrafo 1

Scegliere la risposta falsa

La “Legge di Okun”

1-Consiste nella relazione tra crescita della produzione e variazione della disoccupazione

2-Prevede che una crescita della produzione superiore al tasso normale porti ad una riduzione del tasso di disoccupazione

3-Nella sua forma letterale estesa, include un parametro β che ci dice di quanto una crescita oltre il normale si rifletta in una riduzione del tasso di disoccupazione

4-Prevede che nella realtà, una crescita della produzione superiore dell’1% al tasso normale produce una riduzione del tasso di disoccupazione dell’1%, perché le imprese aggiustano l’occupazione in misura esattamente proporzionale

5-Include anche il tasso normale di crescita della produzione, che è il tasso di crescita necessario a mantenere un tasso di disoccupazione costante
______________________________
GR: SI’

Comment by Riccardo Cavazzana

La Legge di Okun mette in relazione:
1) positivamente: variazione del tasso di disoccupazione e tasso di crescita della produzione
2) negativamente: variazione del tasso di disoccupazione e tasso di crescita della produzione
3) negativamente: variazione del tasso di inflazione e tasso di disoccupazione
4) negativamente: tasso di inflazione e variazione del tasso di disoccupazione
5) positivamente: variazione del tasso di inflazione e tasso di disoccupazione
______________________________________
GR: Si’

Comment by stefano besso pianetto

La legge di Okun (trovare la risposta sbagliata):
1- E’ una relazione tra tasso di crescita della produzione e variazione del tasso di disoccupazione;
2- E’ una relazione empirica fra la variazione del tasso di disoccupazione e il tasso di crescita del PIL;
3- Attraverso questa legge, la crescita della produzione determina la variazione della disoccupazione;
4- E’ stata elaborata da A.Okun, economista statunitense;
5- E’ una relazione tra tasso di disoccupazione e tasso di inflazione.
________________________________________________
GR: Si’

Comment by Daniela Chirico

Perchè l’inflazione è un problema?
1- impone costi all’economia
2- consente a chi ha un reddito fisso di migliorare il proprio tenore di vita
3- i tassi di inflazione sono simili in tutti i paesi
4- nel corso del tempo i tassi di inflazione sono stati stabili in quasi tutti i paesi
5- impone costi solo alle aziende
____________________________________________
GR: Si’

Comment by Riccardo Cottone

data l’equazione di OKUN ut-ut-1=beta(gyt-gy) con gy sopralineato, dato il valore di beta=0.5 e il tasso di disoccupazione= 7%. L’obiettivo di riduzione dell’inflazione è del 10%, quindi quanto vale la crescita della produzione sapendo che il suo tasso di crescita naturale è del 4%?
1. -22%
2. -17%
3. 16%
4. mancano dei dati
5. non c’è una relazione tra disoccupazione e crescita della produzione
_____________________________________
No: un termine e` usato impropriamente.

Comment by eleonora ferrua

la domanda aggregata, Yt = Y (Mt/Pt ; Gt ; Tt ), può anche essere espressa:
1. gyt = gmt + π t
2. gmt = gyt – π t
3. gyt = gmt – π t
4. gyt = π t – gmt
5. gyt = π t
__________________________
Si’

Comment by Eleonora Ferrua

La legge di Okun descrive la relazione tra:
1.tasso di crescita della produzione e tasso di disoccupazione;
2.variazione del tasso di crescita della produzione e tasso di disoccupazione;
3.tasso di crescita della produzione e variazione del tasso di disoccupazione;
4.variazione del tasso di crescita della moneta, tasso di inflazione e tasso di crescita della produzione;
5.variazione del tasso di crescita della moneta e variazione del tasso di inflazione.
____________________________________
GR: Si’

Comment by Rossana Giasullo

Legge di Okun: ( ut – ut-1) = – β ( gyt – gy)
Che cosa rappresenta gy (attenzione, gy è sopralineato)?
1-La produzione corrente
2-La variazione della produzione
3-Il tasso normale di crescita della produzione
4-La crescita del reddito corrente
5-Il reddito medio
_____________________________________
GR: Si’

Comment by Cristina Boaglio

Sacrifice ratio è uguale al rapporto tra:
1_punti annuali di eccesso di disoccupazione / riduzione dell’ inflazione;
2_punti annuali di eccesso di occupazione / riduzione dell’ inflazione;
3_punti annuali di eccesso di disoccupazione / aumento dell’ inflazione;
4_punti annuali di eccesso di occupazione / aumento dell’ inflazione;
5_aumento dell’ inflazione / punti annuali di eccesso di occupazione.
________________________________
Si’

Comment by Francesco Conca

Trovare l’ affermazione corretta.
1_la disinflazione deve essere attuata lentamente per evitare un aumento della disoccupazione;
2_la disinflazione deve essere attuata velocemente per evitare un aumento della disoccupazione;
3_la disinflazione deve essere attuata lentamente per incentivare un aumento della disoccupazione;
4_la disinflazione deve essere attuata velocememte per incentivare un aumento della disoccupazione;
5_la disinflazione non può condizionare la disoccupazione.

Comment by Francesco Conca

Crocettare la risposta errata
Taylor afferma che:
1) Lentezza iniziale
2) Suggerisce un sentiero di disinfalzione
3) Non ci vuole credibilità
4) Accellerazione successiva
5) Un pò di disoccupazione è necessaria
——————————————-
No, cattivo italiano.

Comment by Mirko Panino

La critica di Lucas: (cercare la risposta falsa)
1. rileva che non è sempre esatto prendere in considerazione stime basate su dati di anni passati;
2. rileva che non c’è differenza nel considerare πe diverso da πt-1;
3. rileva la possibilità di ottenere una minore inflazione sopportando un aumento della disoccupazione minore rispetto all’approccio tradizionale;
4. rileva l’importanza della credibilità del cambiamento di politica monetaria;
5.è stata valorizzata da analisi condotte osservando episodi di disinflazione.
_______________________________________________________
GR: Si’

Comment by Ricotto Roberta

La crescita aggiustata dello stock nominale di moneta è:
• π = gm – gy
• π = gy – gm
• π = gm + gy
• π = gm / gy
• π = gm
_____________________
Si’

Comment by Umberto Bonanate

La legge di Okun è:
1)Pt –Pt-1= – a ( Ut – Un )
2)Pt –Pt+1= – a ( Ut + Un )
3)Ut-Ut-1=-β(gyt – gy)
4)Ut=-β(gy – gy)
5)Ut- Ut-1= -β (gyt + gy)

5)Ut-Ut-1=-β

Comment by Mercurio Marco

Individuare la risposta errata:
Sacrifice ratio….
1)è il numero di punti annuali di eccesso di disoccupazione necessari a ottenere una riduzione dell’1% dell’inflazione
2)la banca centrale può variare il numero dei punti annuali di eccesso di disoccupazione
3)è pari a 1/(alfa)
4)se alfa è approssimativamente vicino a 1, allora il sacrifice ratio è anch’esso più o meno uguale a 1
5)il punto annuale di eccesso di disoccupazione è la differenza di un punto percentuale tra il tasso effettivo e il tasso naturale di disoccupazione per un anno
_______________________________________________
GR: Si’

Comment by mariantonia filardo

Quale delle seguenti affermazione è l’unica corretta?

1. La disinflazione produce nella quasi totalità dei casi una maggiore occupazione
2. Le disinflazioni più veloci sono associate ad un sacrifice ratio
3. Il sacrifice ratio è maggiore nei paesi con accordi salariali più brevi
4. L’approccio tradizionale della disinflazione afferma che le persone cambiano le loro aspettative in seguito ad una variazione della politica monetaria
5. L’alternativa all’approccio tradizionale relativa alla disinflazione afferma che se il cambiamento di politica monetaria è credibile essa può ottenere la disinflazione sostenendo però alti costi in termini di maggior disoccupazione

Comment by Amparore Elisa

Quale tra le seguenti affermazioni è ERRATA?

1. La produzione dipende solamente dall’accumulo di capitale fisico
2. Capitale fisico e capitale umano possono essere accumulati
3. Aumentare il tasso di risparmio può portare ad aumenti della produzione
4. Aumentare la quota del prodotto destinata all’istruzione e alla formazione nel lungo periodo possono portare ad aumenti rilevanti della produzione
5. Il capitale umano può essere accumulto tramite l’istruzione e la formazione

Comment by Amparore Elisa

Quale tra le seguenti affermazioni è ERRATA?

1. Il progresso tecnologico non è un processo uniforme in cui tutti i lavoratori ne escono avvantaggiati
2. Il progresso tecnologico è detto anche churning
3. Vi sono fondate ragioni per affermare che il progresso tecnologico provochi sempre maggiore disoccupazione
4. Il progresso tecnologico necessita di lavoro qualificato
5. Il progresso tecnologico è un processo di cambiamento strutturale
_______________________________________________________
NO (le precedenti non sono state considerate)

Comment by Amparore Elisa

Calcolare il sacrifice ratio con alfa=1,5:
-0,66
-0,77
-1
-0,87
-1,1
______________________________________
Si`

Comment by Ilaria Novaretti

capitolo 9
Che cosa si intende per disinflazione? (individua la risposta corretta)
1) riduzione del tasso di inflazione.
2) riduzione del livello dei prezzi.
3) un generale aumento dei prezzi.
4) un aumento del tasso di inflazione.
5) la differenza tra l’inflazione e la deflazione.
__________________________________________________
Si’

Comment by Oliveri Viviana

Il tasso naturale di crescita della produzione è il tasso di crescita necessario a mantenere un tasso di disoccupazione:
1. costante
2. nullo
3. crescente
4. decrescente
5. sempre positivo

Comment by Stefania Parizia

Individua l’affermazione errata riferita all’approccio della credibilità:
1)riduce i costi della disinflazione in termini di disoccupazione
2)chi fissa i salari è convinto che la banca centrale stia davvero impegnandosi a ridurre l’inflazione
3)è migliore un programma di disinflazione chiaro e rapido
4)è migliore un programma di riduzione dell’inflazione protratto nel tempo
5)possono cambiare le aspettative di chi fissa i salari se il programma è credibile.
____________________________
Si’

Comment by Bonansea Alice

Individuare la risposta falsa
Una politica monetaria restrittiva:
a)Nel breve periodo rallenta la crescita e porta ad un aumento della disoccupazione temporaneo
b)Nel breve periodo viene ridotta l’inflazione
c)Nel medio periodo la crescita della produzione eguaglia il suo livello naturale
d)Nel medio periodo l’inflazione deve essere uguale alla crescita della produzione meno la crescita dello stock nominale di moneta.

Comment by Galfione Nadia

Individuare la risposta errata:
1)La legge di Okun è una relazione tra tasso di disoccupazione e crescita della produzione
2)La legge di Okun è una relazione tra domanda aggregata e livello di produzione
3)La curva di Phillips è una relazione tra la variazione dell’inflazione e il tasso di disoccupazione
4)Per domanda aggregata si intende la relazione tra produzione, offerta reale di moneta, spesa pubblica e imposte.
5)Le tre relazioni menzionate nelle altre risposte sono collegate
______________________________
SI’

Comment by Martina Lesna

Tra le seguenti affermazioni si individui quella falsa:
1)Nella relazione di domanda aggregata,dato il tasso iniziale di inflazione,una minor crescita della moneta nominale porta ad una minor crescita dei saldi monetari reali e quindi ad una riduzione della crescita della produzione;
2)Nella legge di Okun,una crescita della produzione inferiore al suo tasso normale fa aumentare la disoccupazione;
3)Nella curva di Phillips,una disoccupazione superiore al suo tasso naturale fa aumentare l’inflazione;
4)Il parametro α,nella curva di Phillips,descrive l’effetto della disoccupazione sulla variazione dell’inflazione;
5)Una crescita della produzione superiore al tasso normale porta ad una riduzione del tasso di disoccupazione.

Comment by Federica De Giorgi

Si supponga la seguente legge di Okun:
u_t=u_t-1-0,6(g_yt-3%).
Individuare il valore esatto del tasso di crescita della produzione che permette un aumento del tasso di disoccupazione dello 0,5% all’anno:
1)1,71%
2)2,17%
3)0,5%
4)1
5)2,47

Comment by Federica De Giorgi

Lezione 9

La banca centrale decide di ridurre il tasso di crescita della moneta; cosa accade nel breve periodo?
1. la diminuzione del tasso di crescita della moneta ha un effetto diretto ed immediato sul tasso d’inflazione, che aumenta;
2. la diminuzione del tasso di crescita della moneta provoca un aumento del tasso di crescita della produzione, che a sua volta provoca un aumento del tasso di disoccupazione e quindi una diminuzione del tasso d’inflazione;
3. la diminuzione del tasso di crescita della moneta provoca una diminuzione del tasso di crescita della produzione, che a sua volta provoca una diminuzione del tasso di disoccupazione e quindi un aumento del tasso d’inflazione;
4. la diminuzione del tasso di crescita della moneta provoca una diminuzione del tasso di crescita della produzione, che a sua volta provoca un aumento del tasso di disoccupazione e quindi una diminuzione del tasso d’inflazione;
5. la diminuzione del tasso di crescita della moneta provoca un aumento del tasso di crescita della produzione, che a sua volta provoca una diminuzione del tasso di disoccupazione e quindi una diminuzione del tasso d’inflazione.
________________________
Si’

Comment by Valeria Angrisani

LEZIONE 9:

Supponiamo che la banca centrale decida di ridurre il tasso di crescita dello stock nominale di moneta, che cosa NON succede nel breve periodo?

1. Nella relazione di domanda aggregata, dato il tasso iniziale di inflazione, una minor crescita della moneta nominale porta a una minor crescita dei saldi monetari reali, e quindi a una riduzione della crescita della produzione
2. Nella legge di Okun, una crescita della produzione inferiore al suo tasso naturale fa diminuire l’inflazione
3. Nella curva di Phillips, una disoccupazione superiore al suo tasso naturale fa diminuire l’inflazione
4. Una politica monetaria restrittiva porta inizialmente a un progresso e a una maggiore inflazione
5. Una minor crescita della moneta nominale riduce la crescita della produzione e aumenta la disoccupazione
________________________________
No, la 4 non e` comprensibile.

Comment by Grande Leamorena

LEZIONE 9

Secondo la legge di Okun,

– quando il PIL reale è superiore alla produzione potenziale, la disoccupazione sarà relativamente alta;
– quando il PIL reale è superiore alla produzione potenziale, la disoccupazione sarà relativamente bassa;
– quando il PIL reale è inferiore alla produzione potenziale, la disoccupazione sarà relativamente bassa;
– quando il tasso di inflazione è superiore al tasso naturale di inflazione, la disoccupazione sarà relativamente bassa;
– quando il tasso di inflazione è superiore al tasso naturale di inflazione, la disoccupazione sarà relativamente alta.

Comment by Gianni La Malfa

LEZIONE 9:

– Secondo Milton Friedman, nel medio periodo, l’inflazione è essenzialmente determinata da:
a) Potere monopolistico delle imprese
b) Sindacati potenti e scioperi numerosi
c) Prezzo del petrolio e altre materie prime
d) Disavanzi fiscali eccessivi
e) Crescita dello stock nominale di moneta
____________________________________________
Si’

Comment by Stefano Bor

Rif. CAPITOLO 9

INDICARE LA RISPOSTA ERRATA.

Lo studio empirico effettuato su 65 casi di disinflazione ha evidenziato che, per ottenere una riduzione dell’inflazione:
1- La disoccupazione è quasi sempre necessaria;
2- Il sacrifice ratio è minore in presenza di accordi salariali più brevi;
3- Disinflazioni veloci sono meno dolorose in termini di disoccupazione;
4- Occorre credibilità per ridurre i costi della disinflazione in termini di disoccupazione;
5- Disinflazoni lente sono meno dolorose in termini di disoccupazione.

Comment by Tiziana Brundo

Lezione 9
Si indichi l’affermazione errata:
1)L’ammontare totale di disoccupazione necessario per ottenere una data riduzione dell’inflazione dipende dalla velocità a cui avviene la disinflazione
2)La disinflazione può essere ottenuta rapidamente, al costo di un’elevata disoccupazione per pochi anni
3)Il sacrifice ratio è uguale al numero di punti annuali di eccesso di disoccupazione necessari a ottenere una riduzione dell’1% dell’inflazione
4)La politica economica può scegliere la distribuzione temporale, ma non il numero di punti annuali di eccesso di disoccupazione
5)Il sacrifice ratio è minore nei paesi con accordi salariali più brevi

Comment by Marta La Montagna

LEZIONE 9:

Quale delle seguenti affermazioni, concernenti il Medio Periodo, risulta ERRATA?

1. Il tasso di disoccupazione è costante
2. La produzione cresce al suo tasso normale
3. La domanda aggregata implica un’inflazione costante
4. L’inflazione è pari alla crescita aggiustata dello stock nominale di moneta
5. Il tasso effettivo di disoccupazione è diverso dal tasso naturale di disoccupazione

Comment by Grande Leamorena

Indicare quale tra queste affermazioni è falsa:
a)Nel medio periodo le variazioni del livello di moneta nominale sono neutrali.
b)Nel medio periodo l’inflazione è uguale alla crescita aggiustata dello stock nominale di moneta.
c)Nel medio periodo il tasso di disoccupazione deve essere costante.
d)Nel medio periodo la disoccupazione deve essere uguale al tasso naturale.
e)Nel medio periodo la produzione decresce al suo tasso naturale.

Comment by Nita Michaela Alina

CAP 9
“Scaglionamento degli accordi salariali” (individua l’errore)
1.Caratteristica importante dei contratti salariali ; oggetto di argomentazione di Taylor
2.I contratti collettivi delle diverse categorie di lavoratori sono rinnovabili a scadenze diverse e ciò rende impossibile ottenere una riduzione sincronizzata del tasso di crescita dei salari nominali
3.Impone forti limiti al ritmo della disinflazione, qualora si voglia evitare una disoccupazione elevata
1.Per ridurre i costi occupazionali della disinflazione, bisogna dare tempo a chi fissa i salari di prendere in considerazione i cambiamenti di politica economica
2.E’ meglio che la Banca Centrale scelga una riduzione veloce dell’inflazione

Comment by Carmelina Pecoraro

CAP 9
“Scaglionamento degli accordi salariali” (individua l’errore)
1.Caratteristica importante dei contratti salariali ; oggetto di argomentazione di Taylor
2.I contratti collettivi delle diverse categorie di lavoratori sono rinnovabili a scadenze diverse e ciò rende impossibile ottenere una riduzione sincronizzata del tasso di crescita dei salari nominali
3.Impone forti limiti al ritmo della disinflazione, qualora si voglia evitare una disoccupazione elevata
4.Per ridurre i costi occupazionali della disinflazione, bisogna dare tempo a chi fissa i salari di prendere in considerazione i cambiamenti di politica economica
5.E’ meglio che la Banca Centrale scelga una riduzione veloce dell’inflazione

(Sostituisce la precedente per errore di numerazione risposte; mi scusi)

Comment by Carmelina Pecoraro

Si indichi quale delle seguenti affermazioni è errata:

– un aumento di Y superiore al suo tasso normale di crescita genera una diminuzione della disoccupazione
– un aumento di Y inferiore al suo tasso normale di crescita genera un aumento della disoccupazione
– se l’aumento di Y non è uguale al suo tasso medio di crescita le imprese regolano l’occupazione in modo meno che proporzionale
– un aumento di N coincide necessariamente con una diminuzione proporzionale del tasso di disoccupazione
– ad un aumento di N non sempre tutti i nuovi occupati provengono da U
____________________________________
Si’

Comment by Stefano Rovetto

CAPITOLO9
Considerando la DISINFLAZIONE, indicare l’affermazione corretta:

1)è la riduzione del livello dei prezzi
2)la sua velocità influenza l’ammontare totale di disoccupazione, sommato nel tempo
3)può essere ottenuta con una riduzione della disoccupazione
4)è stata circa del 10% negli USA nei primi anni 80’
5)non ha nulla a che fare con il sacrifice ratio
____________________
Si’

Comment by Elisabetta Cirino

Il tasso normale di crescita è:
1)il tasso ottenuto sommando il tasso di crescita della moneta ed il tasso di crescita dei prezzi
2)il tasso di crescita della produzione tale per cui la disoccupazione resta costante all’aumentare della produzione
3)il tasso di crescita della produttività
4)il tasso tale per cui la produzione resta costante all’aumentare dell’utilizzo dei fattori produttivi
5)il tasso di crescita del fattore lavoro
______________________
Si’

Comment by Males Daniela

LEZIONE 9
Indicare l’affermazione errata relativa al medio periodo:
1) la crescita della produzione è uguale al suo tasso naturale;
2) la disoccupazione è uguale al suo tasso naturale;
3) la crescita dello stock nominale di moneta influenza soltanto l’inflazione;
4) le variazioni del tasso di crescita dello stock nominale di moneta sono neutrali;
5) la crescita della produzione e la disoccupazione sono dipendenti dalla crescita dello stock nominale di moneta
_________________________________________
Si

Comment by Monica Guidetti

In presenza di labor hoarding che significa “accaparramento di manodopera”:
a)Le imprese preferiscono licenziare i propri dipendenti nei periodi di crisi
b)Le imprese preferiscono non licenziare i propri dipendenti nei periodi di crisi
c)Le imprese preferiscono assumere dipendenti in periodi di elevata domanda
d)Le imprese, in periodi di elevata domanda, preferiscono chiedere ai propri dipendenti di effettuare lavoro straordinario fin quando non verrà assunto nuovo personale
e)Sia i licenziamenti sia le assunzioni vengono tenuti in grande considerazione in base alle esigenze del periodo
_____________________________________
b) e d) sono vere

Comment by Adriana Bertin

LEZIONE 9
In virtù della legge di Okun, della curva di Phillips e della domanda aggregata, quale delle seguenti affermazioni, relativamente al breve periodo, è errata?
1.Attraverso la domanda aggregata la crescita della moneta agisce sulla crescita della produzione;
2.Attraverso la domanda aggregata l’inflazione agisce sulla crescita della produzione;
3.La crescita della moneta, poiché gestita in modo indipendente dalle BC, non ha alcun effetto sulla crescita della produzione e sulla disoccupazione, ma solamente sull’inflazione;
4.Attraverso la curva di Phillips la disoccupazione determina la variazione dell’inflazione;
5.Attraverso la legge di Okun la crescita della produzione determina la variazione della disoccupazione.
_________________________
Si’

Comment by Simona Coero Borga

CAPITOLO 9

Si determini l’unica risposta errata in riferimento alla legge di Okun

• -β è un parametro che indica quanto una crescita oltre il normale si rifletta in variazione del tasso u
• g_y indica il tasso di crescita normale dell’economia
• Se g_yt è minore di g_y, il tasso di disoccupazione è maggiore
• Se g_yt è uguale a zero, non vi è variazione nella produzione, quindi non varia nemmeno il livello di disoccupazione del paese
• Se g_yt è maggiore di g_y, il tasso di disoccupazione diminuisce

__________________________________
Si’

Comment by Ramona Perotti

Capitolo 9
Quale delle seguenti affermazioni sul sacrifice ratio è falsa?
1. Secondo le teorie elaborate da Fischer e Taylor, il sacrifice ratio è piu alto nei paesi con accordi salariali più brevi.
2. In base alle conclusioni di Lucas e Sargent,le disinflazioni più veloci sono associate ad un sacrifice ratio inferiore.
3. Tale tasso è indipendente dalla politica economica ed è pari a 1/α
4. Il sacrifice ratio è il numero di punti annuali di eccesso di disoccupazione al fine di ottenere una riduzione dell’1% dell’inflazione.
5. Se α è approssimativamente vicino a 1, come suggerisce la curva di Phillips, allora il sacrifice ratio è anch’esso più o meno uguale a 1.
________________
Si’

Comment by daniela perrotti

LEZIONE 9
Quale delle seguenti affermazioni sul sacrifice ratio è falsa?
1. Secondo le teorie elaborate da Fischer e Taylor, il sacrifice ratio è piu alto nei paesi con accordi salariali più brevi.
2. In base alle conclusioni enfatizzate da Lucas e Sargent,le disinflazioni più veloci sono associate ad un sacrifice ratio inferiore.
3. Tale tasso è indipendente dalla politica economica ed è pari a 1/α
4. Il sacrifice ratio è il numero di punti annuali di eccesso di disoccupazione al fine di ottenere una riduzione dell’1% dell’inflazione.
5. Se α è approssimativamente vicino a 1, come suggerisce la curva di Phillips, allora il sacrifice ratio è anch’esso più o meno uguale a 1.

Comment by Perrotti Daniela

Se il tasso naturale di disoccupazione è uguale al 4%, e il tasso effettivo di disoccupazione è pari al 9%, per due anni consecutivi i punti annuali di eccesso di disoccupazione saranno:
1. 17
2. 22
3. 10
4. 15
5. 1

Comment by Carmen Scruci

Indicare la risposta errata:
1.Il tasso di disoccupazione è una variabile della legge di Okun
2.Il tasso di disoccupazione è una variabile della curva di Phillips
3.Il tasso di disoccupazione è una variabile della domanda aggragata
4.La variabile Y rientra nella domanda aggragata
5.La variabile Y rientra nella legge di Okun

Comment by Costa Andrea

LEZIONE 9.
Nella relazione tra: tassi di crescita della produzione,della moneta e dell’inflazione espressa dall’equazione gyt=gmt-πt è falso affermare che:
a) Se la crescita dello stock nominale di moneta è più grande dell’inflazione la crescita della produzione è negativa;
b) Se la crescita dello stock nominale di moneta è più piccolo dell’inflazione la crescita della produzione è negativa;
c) Data l’ inflazione una politica monetaria espansiva fa crescere la produzione;
d) Data l’inflazione una politica monetaria restrittiva fa diminuire la produzione;
e) Il tasso di crescita della produzione dipende positivamente dal tasso di crescita dello stock nominale di moneta.
________________________
Si’

Comment by laura marta sanmartino

Lezione 9
Si trovi la risposta FALSA
Nel modello di TAYLOR
a)la disinflazione inizia nel primo trimestre e dura sedici trimestri,
b)la caratteristica più sorprendente è la lentezza iniziale della disinflazione,
c)forse non viene suggerito un sentiero di disinflazione.
d)4 trimestri dopo l’annuncio del cambiamento di politica l’inflazione è ancora al 9,9%,
e)alla fine del quarto anno la disinflazione desiderata è raggiunta
_____________________
Si’

Comment by christian brusa

La legge di Okun mette in relazione:
a. La variazione dell’inflazione con la deviazione del tasso di disoccupazione dal suo tasso naturale
b. La crescita della produzione con la differenza tra crescita dello stock nominale di moneta e inflazione
c. La variazione del tasso di disoccupazione con la deviazione della crescita della produzione dal suo tasso normale
d. La crescita della produzione con la deviazione della crescita della produzione dal suo tasso naturale
e. La variazione dell’inflazione con la deviazione della crescita della produzione dal suo tasso normale
_______________________________
Si’

Comment by Alessandra Demelas

CAPITOLO 9
Consideriamo la disinflazione nella curva di Phillips.Indicare l’affermazione errata.
a) La disinflazione può essere ottenuta solo al costo di una disoccupazine più elevata.
b) Il termine (Ut – Un) dell’equazione di Phillips deve essere negativo.
c) Il tasso di disoccupazione deve eccedere il suo tasso naturale.
d) La disinflazione può essere ottenuta rapidamente, al costo di un’elevata disoccupazione per pochi anni.
e) La disinflazione può essere ottenuta più lentamente, con un minor aumento della disoccupazione per un maggior numero di anni.
_____________________
Si’

Comment by Luisa Gangi




Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s



%d bloggers like this: